Come utilizzare D-Lighting Active Nikon

Come utilizzare la funzione D-Lighting di Nikon.

0
219
Come funziona il D-Lighting Active di Nikon
Come funziona il D-Lighting Active di Nikon

Che cos’è il D-Lighting di Nikon? A cosa serve? Questa tecnologia ci permette di migliorare realmente le nostre foto? Lo vediamo insieme in questo articolo.

Purtroppo le scene con luci forti ad alto contrasto sono un incubo per noi fotografi, la tecnologia Active D-Lighting di Nikon serve proprio per salvare le scene ad alto contrasto tramite una funzione molto semplice quanto geniale.

Non è così dispendioso in termini di tempo e non da un risultato esagerato come l’HDR ma può migliorare le fotografie in alcune situazioni semplicemente attivando questa funzione. Ma dove si trova su una fotocamera Nikon?

Che cos’è il D-Lighting attivo di Nikon?

Il DLighting non è nient’altro che un’impostazione che corregge le ombre e le luci di una scena ad alto contrasto. In queste scene, le ombre di solito sono troppo scure e le luci troppo chiare, si rischia di avere uno scatto pressoché inutilizzabile e difficile da correggere in post-produzione.

Attivando questa funzione la fotocamera schiarirà quelle ombre e restituirà un po’ di colore alle zone troppo chiare. La Nikon ufficialmente ha affermato che questa funzione aiuta anche a migliorare il contrasto nelle foto con illuminazione piatta. Aggiunge anche che il D-Lighting agisce localmente, quindi l’effetto viene applicato a diverse aree nella foto e non nell’immagine nel suo insieme. Di conseguenza ti permette di schiarire le aree scure e di scurire le aree chiare.

É la funzione ideale per quando si scatta sotto il sole diretto e non si usufruisce della Golden Hour o di altri momenti ideali per fotografare.

Il D-Lighting agisce dopo che l’immagine viene acquisita, in pratica è come se fosse un effetto da applicare in post-produzione ma viene effettuato già dal menu di ritocco della fotocamera.

Come attivare il D-Lighting su una fotocamera Nikon

Queste sono indicazioni generali ovviamente perché ogni Nikon ha la sua posizione del D-Lighting nel menu ma diciamo che in linea di massima il percorso per arrivarci è sempre lo stesso. Ovviamente se non trovi l’opzione, consulta il manuale del modello della tua fotocamera.

Individuare l’opzione D-Lighting Active nel menu

Di solito è una delle prime voci appena si entra nel menu delle foto e viene indicato con l’icona di una fotocamera come vedi nella foto qui sotto.

Active D-Lighting Nikon

Quando lo vorrai attivare ti verrà chiesta l’entità di azione per i diversi livelli, alto, extra alto, basso etc.

Se non vuoi rischiare ti consiglio di utilizzare le impostazioni automatiche in modo da far scegliere alla fotocamera, grazie agli istogrammi, l’intensità di D-Lighting Active da applicare. Fai clic e procedi a scattare una fotografia come faresti normalmente.

Active D-Lighting Nikon

Aiutati con il bracketing per il D-Lighting Active

Se non sei sicuro di utilizzare il D-Lighting Active correttamente la Nikon ti consente di utilizzare la tecnica del bracketing per salvare la foto con o senza le modifiche. Molto utile quando si sta provando questa funzione le prime volte e non si ha il tempo di attivare o disattivare l’impostazione. Ovviamente finirai per avere il doppio delle foto e significa che consumerai molto più spazio nella tua scheda di memoria, acquistane una molto capiente.

Come si attiva?

Nello stesso menu di prima con l’icona della fotocamera c’è l’opzione “Auto Bracketing Set” e nella schermata successiva dovrai selezionare l’opzione “Bracketing ADL”.

Su qualche fotocamera questa impostazione si trova sotto l’icona del flash.

Nelle fotocamere più recenti, come per esempio la Nikon D850, si trova un pulsante BKT, una volta premuto basterà utilizzare le ghiere per scorrere le diverse opzioni disponibili.

Come applicare il D-Lighting alle foto esistenti

Secondo me il D-Lighting attivo funziona meglio del D-Lighting applicato dopo lo scatto, ma questa è una mia sensazione. Come si fa quindi a modificare la foto una volta scattata?

Trova l’immagine che vuoi correggere l’esposizione, tocca l’icona “i” e seleziona ritocco nel menu che ti si apre, a sua volta dopo scegli D-Lighting.

La maggior parte delle fotocamere ti mostra un confronto prima e dopo sullo schermo per farti prendere la decisione migliore di editing, basterà cliccare su Ok e verranno applicate le modifiche.

Qui sotto ti ho raccolto le risposte alle domande più frequenti

Il D-Lighting Active influisce sul Raw?

No, anche perché viene disattivata questa impostazione automaticamente quando imposterai la fotocamera in formato Raw. Tuttavia l’effetto verrà comunque applicato se scegli l’opzione JPEG+RAW alle fotografie Jpeg.

Come si attiva il D-Lighting rapidamente

D-Lighting attivo è una semplice impostazione che viene attivata e disattivata nel menu della fotocamera. Basta seguire i passaggi completi sopra o consultare il manuale dell’utente per il proprio modello di fotocamera.

É meglio usare il D-Lighting Active?

Se vuoi essere tranquillo nelle riprese con illuminazione particolare sì, l’impostazione indubbiamente migliorerà la gamma dinamica dell’immagine senza farti perdere tempo in una elaborazione successivamente. Se invece scatti in RAW, non ne hai bisogno perché andrai a ritoccare la foto con Photoshop o Lightroom.

Che cos’è ADL nella fotocamera?

L’ADL integrato nella fotocamera è un’opzione per aggiungere l’effetto D-Lighting dopo lo scatto della foto. 

Per saperne di più:

Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.