Misurazione Spot: Come Funziona

Ecco come funziona la modalità di misurazione spot tra le modalità di misurazione esposimetriche, quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

0
40
Modalità di misurazione spot
Modalità di misurazione spot

Quando si tratta di fotografare delle scene diverse la luce non sarà mai la stessa, per questo eseguire una giusta misurazione esposimetrica sarà molto importante. In questo articolo ti voglio parlare di come funziona la misurazione spot e di quanto è facile da usare.

Le modalità di misurazione della fotocamera ti consentono di controllare manualmente l’esposizione delle tue foto. Ma prima di andare a vedere questa modalità facciamo un rapido riepilogo

Quali sono le modalità di misurazione?

Ogni fotocamera possiede queste funzioni per la misurazione dell’esposizione fotografica, quando si mette a fuoco una scena il pulsante di scatto ha due funzioni: posizionare il punto focale e misurare la scena.

Quando si selezionano le modalità automatiche la fotocamera selezionerà automaticamente la luce ottimale eseguendo dei piccoli test e agendo di conseguenza, se invece imposti in modalità manuale la tua fotocamera puoi utilizzare una di queste funzioni:

  • Valutativo (Canon) / Matrix (Nikon): Prende le informazioni da tutto il fotogramma
  • Modalità di misurazione parziale : Prende informazioni da un area circolare al centro dell’inquadratura coprendo circa il 15% della scena
  • Media ponderata al centro: Funziona come la parziale, solo che l’area è più grande
  • Misurazione spot: É la più precisa, funziona come la parziale solo che viene utilizzato il 5% del fotogramma al centro.

Che cos’è la misurazione spot?

Arriviamo al dunque e parliamo della misurazione spot.

La fotocamera come abbiamo detto in questa modalità prende in considerazione un’area piccola della scena, il centro del mirino, circa il 5% dell’area.

Si può anche modificare quest’area ovviamente, basta spostare il punto focale.

Se si mette a fuoco e si ricompone l’immagine premendo il pulsante di scatto la modalità di misurazione rimarrà sulla prima composizione.

Funziona più o meno allo stesso modo tra tutti i produttori di macchine fotografiche, alcuni consentono una media di punti più alta e altri invece supportano i punti salienti e le aree d’ombra. Comunque stiamo parlando più o meno dello stesso funzionamento.

Perché usare la misurazione spot

Questa modalità si utilizza per dare una miglior lettura della luce al soggetto messo a fuoco, per renderlo davvero la parte più importante della scena.

Le foto ad alto contrasto sono ciò per cui questa modalità di misurazione è più comunemente utilizzata.

Per esempio in una scena contro illuminata per un effetti silhouette, la misurazione spot sul viso comunque garantirà al soggetto una corretta esposizione.

C’è il rischio però che in questi casi la misurazione spot traduca correttamente il viso, ma la sfondo sovraesposto. Questo può essere utilizzato a nostro favore per creare dei bei contrasti nella foto.

Per esempio nel fotografare la luna è meglio utilizzare una misurazione spot, così la luna sarà esposta correttamente ed il cielo attorno verrà sottoesposto amplificando ancor di più lo splendore del satellite.

Quando utilizzare la misurazione spot

Quindi quando utilizzare questo metodo?

Utile sopratutto nei ritratti o nella street photography, questa modalità amplifica l’argomento o il soggetto nella composizione, infatti è utilizzata quando lo sfondo è meno importante e non richiede un’esposizione corretta. Queste aree possono essere anche sovraesposte o sottoesposte.

La misurazione spot funziona bene quando non si cerca un’esposizione corretta per tutta la composizione.

Per esempio nel fotografare gli eventi, come i concerti o altro i tuoi scatti sono più concentrati sul soggetto, è quella la parte più importante da esporre correttamente.

Nei concerti infatti le luci sono terribili per un fotografo o sono troppo forti o non sono presenti.

Con la misurazione spot si riesce a calcolare l’esposizione precisa sul soggetto, anche con uno sfondo nero o privo di luce, comunque la persona sul palco risulterà esposta correttamente.

Parola finale

Le impostazioni quando scatti le tue fotografie sono molto importanti e le misurazioni riescono a calcolare bene l’esposizione. La misurazione spot è indicata sopratutto nelle composizioni con i soggetti o gli oggetti dove c’è una grande differenza di luce. Non funzionerebbe bene per esempio per le foto paesaggistiche dove non devi dare importanza al soggetto ma all’intera scena.

Comunque non vuol dire che sia la modalità migliore, ognuno si trova meglio con una propria modalità di misurazione, non ti resta che provarle e vedere come ti trovi!

Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.