Come calcolare l’esposizione perfetta con l’esposimetro

Come funziona l'esposimetro? Quali sono i migliori sul mercato? Come riesce a calcolare la giusta esposizione?

0
132
Come funziona l'esposimetro

A cosa serve l’esposimetro? Qual è il migliore sul mercato? Serve davvero a trovare la giusta esposizione? In base a quale parametro lo scegliamo? Questo articolo serve per rispondere a tutte queste domande sullo strumento perfetto per ottenere la giusta esposizione.

Prima di scattare qualsiasi foto dobbiamo tenere in considerazione diversi fattori come il valore della sensibilità ISO, l’apertura del diaframma ed il tempo di esposizione, insomma i valori collegati tra loro attraverso il triangolo dell’esposizione. Ma questi valori in base a cosa li cambiamo? Perché dovremmo preferire un tempo di scatto più lungo ad uno più corto?

Il tutto dipende chiaramente dalla luce presente nella scena che stiamo per fotografare e lo strumento che ci permette di calcolare la quantità di luce è proprio l’esposimetro.
Quest’ultimo è uno strumento indispensabile per qualsiasi fotografo, viene in aiuto per calcolare l’esposizione corretta di una composizione.
Ti voglio dire subito una cosa però, non fare pieno affidamento a questo strumento, nel 90% delle volte non sbaglia, ma non è di certo infallibile!

Di seguito vedremo quali sono i migliori esposimetri sul mercato, di come funzionano, di come misurano la quantità di luce ma sopratutto di come leggere i dati che ci fornisce.

Modelli di esposimetro

Come funziona l'esposimetro

Non esiste mica solo un esposimetro valido per tutti i casi, questo strumento si divide inizialmente per due tipologie. La differenza sta nel tipo di luce che misura, se una luce incidente o una luce riflessa.

  • Luce incidente: Viene misurata da un esposimetro esterno e corrisponde a quella che colpisce il soggetto
  • Luce riflessa: Viene misurata con l’esposimetro interno e corrisponde a quella riflessa dal soggetto.

Quasi tutte le fotocamere digitali hanno un proprio esposimetro interno che serve per misurare la luce riflessa dal soggetto nella composizione, ma bisogna fare attenzione perché ci sono molte variabili in questo caso, per esempio il materiale del soggetto e di come fa riflettere la luce.

Al contrario, l’esposimetro esterno misura direttamente la luce presente sulla scena senza tener conto del soggetto nella composizione.

Vediamoli in maniera più approfondita

Come funziona l’esposimetro esterno

Migliori esposimetri esterni

Lo abbiamo specificato precedentemente, tiene in considerazione la luce dell’ambiente e non è presente nelle fotocamere digitali. È utilizzato dai fotografi professionisti e viene utilizzato per misurare la luce incidente, ovvero la luce presente nella scena.

Ma come si usa un esposimetro esterno? Perché dovremmo utilizzarlo? A cosa serve?

Come sappiamo, la luce è uno dei strumenti più importanti per cambiare radicalmente il significato di una foto. Attraverso la sua posizione, la sua intensità e le altre variabili si può cambiare il risultato finale di una foto. Per esempio, se stai per scattare un ritratto devi sapere che esistono ben 24 schemi di luce per illuminare un soggetto, quindi non ti basare solamente sulla luce frontale.

Esatto, non esistono mica solo le regole sulla composizione, va bene rispettare la regola dei terzi o ancor meglio la sezione aurea, ma la direzione della luce è il vero parametro fondamentale. Ma come si utilizza?

Devi posizionare l’esposimetro esterno di fronte alla fotocamera, accanto al soggetto che stai per fotografare. Quella sfera bianca sopra l’esposimetro misura la luce che arriva sul soggetto. Devi semplicemente tenere l’esposimetro accanto al soggetto e rivolgerlo verso la fotocamera. In quel momento ti suggerirà i parametri per impostare tempo e diaframma corretti sulla fotocamera per ottenere un’esposizione corretta.

Ovviamente uno dei vantaggi più importanti dell’esposimetro esterno è quello che la luce non è condizionata dal soggetto e dalle sue caratteristiche ma misura correttamente la luce della scena e di come viene illuminata da tutte le fonti luminose.

Come funziona l’esposimetro interno

L’esposimetro interno è completamente differente, è anche chiamato comunemente TTL, ovvero Through the Lens (attraverso le lenti) e misura la luce che attraversa la lente dell’obiettivo. Tutte le macchine fotografiche moderne sono dotate di questo tipo di esposimetro, praticamente indispensabile. Per calcolare l’esposizione devi semplicemente puntare la reflex verso il soggetto da fotografare, la luce riflessa sul soggetto viene misurata, passa attraverso l’obiettivo e raggiunge il sensore.

C’è un piccolo problema, la luce rilevata in realtà è la luce riflessa dal soggetto, quindi condizionata dalle caratteristiche del soggetto che si sta per fotografare (colore, materiale etc)

Ma come funziona l’esposimetro? Come calcola la luce?

Di solito è tarato sul colore “grigio medio” e riflette il 18% della luce, questo vuol dire che restituisce un valore medio della luce. In sostanza durante la misurazione l’esposimetro riporta i colori troppo chiari al grigio medio e fa lo stesso calcolo con i colori più scuri, falsando l’esposizione della scena. I soggetti bianchi li sottoespone, al contrario i soggetti neri li sovraespone.

In entrambi i casi sarà molto utile la compensazione dell’esposizione.

Come misura la luce l’esposimetro TTL

L’esposimetro TTL misura la luce che attraversa l’obiettivo della fotocamera, e può essere impostato in modo da rilevare la luce in ben 3 diverse modalità: Matrix, Spot, Ponderata Centrale.

Modalità Matrix

È sicuramente il modo più professionale, scompone la scena in diverse zone e fa la media delle diverse letture di luce calcolando la migliore esposizione.

Modalità Spot

L’esposimetro rileva la luce in un punto specifico, chiamato appunto spot. Si tratta di una rilevazione precisa perché sarai te stesso a decidere il punto dove l’esposimetro deve rilevare la luce. Questa modalità è utile quando una scena contiene differenti illuminazioni sopratutto tra lo sfondo ed il soggetto principale.

Modalità ponderata centrale

Questa modalità è molto simile a quella matrix ma con una piccola differenza, oltre a fare la solita media delle scene da una importanza maggiore alla zona centrale.

A cosa serve l’esposimetro

Quindi da come avrai ben capito l’esposimetro ci facilità e non di poco la vita quando dobbiamo impostare la fotocamera nel modo corretto per ottenere la giusta luce. Le fotocamere moderne hanno al loro interno un esposimetro ma visto che non è così “affidabile” avere un esposimetro esterno sicuramente ci da quel tocco in più di precisione.

Quindi ricapitoliamo i processi per scattare una foto ed ottenere la giusta esposizione:

  1. Calcolare l’esposizione della scena
  2. Comporre la giusta composizione
  3. Modificare i parametri di scatto
  4. Scattare
  5. Controllare con gli istogrammi l’esposizione
  6. Se necessario correggere di nuovo i parametri di scatto

Ma a questo punto, quali sono i migliori esposimetri in commercio?

Migliori esposimetri in commercio

Sekonic L-208 Twinmate Esposimetro
25 Recensioni
Sekonic L-208 Twinmate Esposimetro
  • esposimentro manuale
  • ideale per fotocamere
  • realizzato con fotodiodo al silicio
Sekonic Flashmate Esposimetro l-308 x fotografi e film...
10 Recensioni
Sekonic Flashmate Esposimetro l-308 x fotografi e film...
  • Fotografi - Esposimetro per luce ambientale, flash senza cavo, con cavo
  • Cineasta - Esposimetro per luce ambientale, esposimetro a Lux o footcandle
  • Il display LCD con retroilluminazione assicura l'utilizzo in tutte le condizioni di illuminazione
  • ISO 850 aggiunto per cineasti
  • Sekonic - flashmate l-308 x, custodia morbida, con strap, chiusura per terminale Synchro, istruzioni (lingua italiana non garantita)
Interfit INT410 kit per macchina fotografica
  • Descrizione del prodotto: Interfit - int410 -
  • Tipo di prodotto: flashmètre
  • Garanzia produttore: 1 anno
SODIAL (R) 200.000 Digital esposimetro luxmetro Lux / FC Metri...
17 Recensioni
SODIAL (R) 200.000 Digital esposimetro luxmetro Lux / FC Metri...
  • puntatore laser per la tendenza esatta
  • vasta gamma di misurazione ad alta precisione
  • livello di misurazione automatica selezione
  • massima e minima lettura attesa funzione
  • LUX / FC selezione dell'unita'
Fotografia Moderna è stata fondata nell'estate del 2015 per dare un nuovo volto alla community fotografica di internet. Iniziata come passione e hobby è diventato in poco tempo uno dei portali più visualizzati in Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018. Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.