HomePost-ProduzioneSoftwareGlaze: Il software che protegge il tuo lavoro dall'AI

Glaze: Il software che protegge il tuo lavoro dall’AI

Mentre i progressi nell’intelligenza artificiale continuano a incuriosire e stupire tutti, gli artisti sono sempre più preoccupati che le loro opere vengano rubate e inviate agli algoritmi del software di intelligenza artificiale per ricreare il loro stile.

Fortunatamente, esiste un’app che può impedire che ciò accada. Continua a leggere e scopri come utilizzare Glaze per proteggere il tuo lavoro dai generatori di arte AI.

Cos’è Glaze?

Glaze è uno strumento che può aiutare gli artisti a proteggere il proprio lavoro dai generatori di arte AI. L’app funziona applicando sottili modifiche all’opera d’arte, modifiche così minime da essere appena visibili agli esseri umani, che possono facilmente confondere il software AI. Ciò che fanno questi cambiamenti è oscurare lo stile artistico con l’uso del “cloaking” in modo che non possa essere replicato dai generatori di arte IA.

Abbiamo visto in passato come Midjourney utilizza metodi poco ortodossi per realizzare i suoi capolavori.

Come usare Glaze per proteggere la tua arte

Dopo aver scaricato Glaze e aggiunto il software alle Applicazioni, apri l’app facendo clic sull’icona nel Dock o cercandola nel Launchpad. Immediatamente, Glaze scaricherà una serie di nove risorse che possono richiedere diversi minuti; quando tutte le risorse sono state scaricate, puoi iniziare il processo seguendo i passaggi seguenti.

1. Seleziona le tue immagini

Nell’angolo in alto a sinistra, fai clic su Seleziona e trova l’immagine o le immagini che desideri caricare su Glaze (puoi selezionarne diverse alla volta). Una volta evidenziate tutte le immagini, fai clic su Apri e ricontrolla di aver selezionato il numero corretto di immagini osservando lo spazio vuoto a destra accanto a Seleziona. Dovresti vedere Selected x images

2. Regolare l’intensità e la qualità di rendering

Dopo aver selezionato le tue immagini, decidi quanto intenso vuoi che il cloaking di Glaze appaia sulla tua immagine e quale qualità desideri per il risultato finale.

Per modificare l’ intensità dell’occultamento (ovvero, quanto drastico è il cambiamento che vuoi applicare), trascina il cursore sulla barra sottostante da sinistra a destra. L’estrema sinistra è molto bassa e l’estrema destra è molto alta.

Per modificare la qualità di rendering , che decide la qualità dell’immagine finita, trascina il cursore sulla barra sottostante su Più veloce , Medio o Più lento . Il rendering più veloce richiede circa 20 minuti, mentre il rendering più lento può richiedere un’ora intera. Tuttavia, i rendering più lenti producono risultati con una migliore qualità, il che significa una migliore protezione per le tue immagini.

3. Selezionare un’uscita

L’output è dove la tua immagine verrà salvata dopo che è passata attraverso Glaze, quindi assicurati di scegliere una posizione con accesso.

Per iniziare, fai clic su Output e seleziona una cartella o un percorso in cui salvare l’immagine al termine del processo. Dopo aver selezionato la cartella, fai clic su Apri .

Successivamente, se stai utilizzando solo un’immagine, puoi visualizzarla in anteprima facendo clic su Anteprima per assicurarti di aver scelto quella giusta: non puoi farlo con più di un’immagine. Altrimenti, Anteprima e fai clic su Esegui Glaze per avviare il processo. Glaze inizierà analizzando le immagini e quindi renderizzandole.

Il tempo necessario dipenderà dal numero di immagini e dalle opzioni di qualità.

Glaze difende gli artisti

Proteggi la tua arte

Glaze è uno strumento abbastanza nuovo, quindi ci sono ancora alcuni bug che devono essere corretti e non è completamente privo di difetti. Ma è l’unico nel suo genere, quindi se sei un artista che carica il tuo lavoro online, fai la cosa sicura e Glaze protegge la tua arte.

Puoi scaricare Glaze da qui.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI