HomeLezioni di FotografiaCulturaCanon e Reuters: Test per garantire l'autenticità delle foto!

Canon e Reuters: Test per garantire l’autenticità delle foto!


È reale o generato da IA? Questa domanda si pone sempre più spesso all’avanzare dei modelli di generazione d’immagini. Reuters e Canon stanno lavorando insieme per affrontare questa sfida.

L’importanza di contenuti affidabili è in costante crescita. L’agenzia di stampa internazionale Reuters, in collaborazione con Canon, il laboratorio Starling di Harvard e l’Università della Southern California, ha recentemente completato con successo un progetto pilota volto a verificare l’autenticità delle immagini. L’obiettivo principale è quello di rafforzare la fiducia del pubblico nei contenuti visivi, specialmente in un periodo in cui la disinformazione politica e le immagini generate artificialmente sono sempre più diffuse.

Dato il crescente dilagare di contenuti falsi, diventa essenziale garantire la verifica dell’autenticità dei mezzi di informazione, soprattutto in un contesto in cui il pubblico è sempre più scettico riguardo alla veridicità delle notizie.

Tecnologia di tracciamento della cronologia delle immagini

Nel corso del progetto pilota, è stata sperimentata la tecnologia di Canon, che traccia il percorso di un’immagine dalla sua cattura fino alla sua pubblicazione, utilizzando metadati. Inoltre, è stato impiegato il framework di autenticazione sviluppato dal laboratorio Starling.

Il fotoreporter testa il prototipo della fotocamera

La fotografa di Reuters, Violeta Santos Moura, utilizzava un prototipo di fotocamera Canon per catturare le immagini. Queste immagini venivano contrassegnate digitalmente con un identificatore univoco, che comprendeva informazioni come data, ora e posizione. Inoltre, venivano firmate digitalmente con crittografia per garantirne l’autenticità e poi registrate su una blockchain pubblica.

Ogni volta che le immagini subivano modifiche da parte degli editori di foto di Reuters, tali modifiche venivano aggiornate sulla blockchain. Questo processo è continuato fino a quando le foto sono state integrate con i relativi metadati, la cronologia delle modifiche e la registrazione sulla blockchain, seguendo il nuovo standard C2PA. Per verificare l’autenticità delle immagini, i clienti delle agenzie di stampa potevano confrontare l’identificatore univoco presente sulla blockchain pubblica.

Canon fa parte della Content Authenticity Initiative

Canon ha aderito alla Content Authenticity Initiative (CAI) a gennaio. Da quando è stato lanciato nel 2022 da Leica, Nikon, Adobe e New York Times, tra gli altri, hanno già aderito numerose società di media e tecnologia.

Molti fotoreporter si affidano alle tecnologie Canon. Comprendiamo il ruolo che le immagini svolgono nella società e l’importanza di preservare l’autenticità delle immagini. Attraverso la Content Authenticity Initiative (CAI), Canon mira a intraprendere azioni significative per proteggere le immagini al servizio della comunità giornalistica globale.

Richard Shepherd, Responsabile marketing prodotto presso Canon Europe

Fonte: PetaPixel 

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI