HomeLezioni di FotografiaCulturaFinalmente Canon toglie il blocco degli obiettivi di terze parti

Finalmente Canon toglie il blocco degli obiettivi di terze parti

Canon ha recentemente concesso ai produttori di terze parti la libertà di sviluppare obiettivi RF con autofocus, aprendo così il mercato degli accessori per le fotocamere Canon EOS R. Tamron e Sigma sono i primi grandi nomi a lanciare obiettivi RF con autofocus, con Sigma che ha annunciato sei nuovi obiettivi e Tamron un grandangolare. Questa mossa rappresenta un cambiamento significativo, poiché in passato Canon aveva limitato l’accesso di terze parti al mercato RF.

Mentre esistevano già obiettivi RF di terze parti con messa a fuoco manuale, la novità risiede nel fatto che questi nuovi obiettivi offrono la messa a fuoco automatica, una funzionalità finora esclusiva degli obiettivi Canon. L’apertura del mercato RF a terze parti solleva alcune domande sul passato atteggiamento restrittivo di Canon verso gli accessori non ufficiali. Questa politica si è manifestata nel ritiro di obiettivi RF da parte di Samyang nel 2021 e di Viltrox nel 2022, su richiesta di Canon.

La disponibilità di obiettivi RF di terze parti offre agli utenti più opzioni e può favorire la competitività nel settore, ma resta da vedere come Canon gestirà il supporto e la compatibilità con questi nuovi prodotti nel lungo termine.

Il ragionamento dietro l’azione di Canon non è stato mai ufficialmente chiarito, in quanto nessun commento è stato rilasciato in merito alla questione. Una possibile spiegazione legale potrebbe essere che Canon abbia fermato la produzione di obiettivi RF di terze parti a causa del sospetto di reverse engineering dell’elettronica dell’innesto RF per implementare sistemi autofocus, che potrebbe costituire una violazione dei brevetti tecnologici di Canon.

Tuttavia, il motivo effettivo dietro la decisione di Canon di limitare la produzione di obiettivi autofocus RF da parte di terze parti rimane oggetto di speculazione. Potrebbe essere che Canon volesse mantenere il monopolio sul mercato degli accessori per le sue fotocamere EOS R, oppure potrebbe aver considerato l’opportunità di generare entrate concedendo in licenza l’attacco RF a terzi.

Un’altra interpretazione potrebbe essere che Canon intendesse proteggere l’integrità del suo ecosistema EOS R in fase di sviluppo. La reputazione delle fotocamere EOS R, soprattutto con l’introduzione del Dual Pixel AF II, era fondamentale per il futuro della società. Se obiettivi realizzati tramite reverse engineering avessero compromesso le prestazioni del sistema autofocus, ciò avrebbe potuto danneggiare la reputazione e la fiducia nei corpi delle fotocamere EOS R.

Cosa è cambiato per Canon?

Canon ha previamente imposto restrizioni sulla produzione di obiettivi RF con autofocus da parte dei produttori di terze parti. Anche i grandi nomi come Sigma e Tamron, interpellati di recente durante CP+, non hanno fornito risposte definitive in merito.

Tuttavia, Tsuyoshi Tokura, responsabile dell’unità di imaging di Canon, ha dichiarato al giapponese MyNavi che Canon sta attivamente collaborando con produttori di terze parti per quanto riguarda gli obiettivi con attacco RF, sottolineando che non ci sono restrizioni in tal senso.

Recentemente, sia Tamron che Sigma hanno annunciato i loro primi obiettivi RF con autofocus, con la chiara indicazione che sono sviluppati, prodotti e venduti in base a un accordo di licenza con Canon Inc.

Tuttavia, è da notare che gli obiettivi annunciati sono progettati per fotocamere APS-C di Canon, anche se sono compatibili con fotocamere full-frame RF. Questo significa che operano solo in modalità ritaglio, non coprendo l’intero sensore.

La scelta di focalizzarsi sugli obiettivi RF-S da parte di Sigma e Tamron solleva domande sul motivo di questa limitazione. È possibile che Canon conceda in licenza solo obiettivi RF-S, mantenendo il controllo del mercato degli obiettivi RF full-frame.

La possibilità che Canon limiti la competizione per i suoi obiettivi full-frame potrebbe essere un fattore. Ad esempio, se Sigma ha appena lanciato un obiettivo 50mm f/1.2, potrebbe voler renderlo disponibile anche per l’attacco RF, ma Canon già produce un obiettivo simile, potenzialmente più costoso, e potrebbe non volere concorrenza in questo settore.

Il futuro rivelerà se queste supposizioni saranno confermate. Tuttavia, l’annuncio di obiettivi RF da parte di Sigma e Tamron rappresenta un passo significativo per l’ecosistema RF, che si avvicina sempre di più a competere con il dominio dell’attacco E di Sony.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI