HomeLezioni di FotografiaCulturaCanon: La mostra "World Unseen'' per non vedenti arriverà in Italia

Canon: La mostra “World Unseen” per non vedenti arriverà in Italia

Tra il 5 e il 7 aprile, la Somerset House di Londra ha ospitato una mostra fotografica unica nel suo genere, chiamata “World Unseen”. Questo evento si è distinto perché è stato progettato per essere completamente accessibile, anche per coloro che di solito trovano la fotografia un’arte fuori portata a causa di disabilità visive. Grazie alla collaborazione con Canon, la mostra ha abbattuto queste barriere, aprendo un nuovo mondo di espressione artistica per tutti.

Pete Morris di Canon EMEA ha condiviso il suo entusiasmo per il progetto, sottolineando come la fotografia possa accendere l’immaginazione e debba essere un’esperienza condivisa da tutti. La mostra è stata pensata appositamente per chi è non vedente o ipovedente, offrendo un modo innovativo di condividere immagini e storie. Attraverso l’uso della tecnologia di stampa in rilievo di Canon, è stata data l’opportunità a ogni visitatore di connettersi emotivamente con le opere esposte, trasformando l’imaging in un’esperienza tangibile e profondamente personale.

Anche Dave Williams, Ambasciatore del Design Inclusivo presso l’RNIB, ha espresso il suo apprezzamento per “World Unseen”. Ha evidenziato come la mostra abbia aperto il mondo della fotografia a chi vive con problemi di vista, permettendo loro di esplorare storie avvincenti attraverso il tatto, utilizzando immagini iconiche. La collaborazione con Canon, a suo dire, ha segnato un passo importante verso la sensibilizzazione sull’accessibilità e l’importanza delle tecnologie come la stampa in rilievo per rendere l’arte fruibile da tutti.

“World Unseen” non si è limitata alle sole stampe in rilievo. La mostra includeva descrizioni audio, ambientazioni sonore e testi in braille, arricchendo l’esperienza dei visitatori e permettendo loro di calarsi nella realtà di chi vive con disabilità visive, attraverso fotografie appositamente adattate per simulare condizioni come il glaucoma e la retinopatia diabetica. L’intento era quello di sensibilizzare il pubblico sulle sfide legate alla vista e sulle potenzialità delle mostre artistiche pensate per essere inclusive.

La mostra ha anche presentato una serie di video immersivi, con testimonianze di persone ipovedenti, come l’attivista britannica Lucy Edwards e l’atleta paraolimpica Menna Fitzpatrick, che hanno condiviso le loro storie in collaborazione con Canon. La notizia entusiasmante è che l’esperienza di “World Unseen” sarà presto disponibile anche in Italia, offrendo a un pubblico ancora più ampio la possibilità di esplorare questa innovativa unione di arte e tecnologia.

Per altre informazioni sulla mostra: https://www.canon.it/view/unsee-the-world/

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI