HomeLezioni di FotografiaCulturaTutto sui diversi tipi di hard disk e le loro caratteristiche

Tutto sui diversi tipi di hard disk e le loro caratteristiche

Come la maggior parte delle cose che riguardano il mondo dell’informatica, anche l’hard disk è venuto al mondo grazie agli sforzi dell’azienda IBM. Al tempo, un disco rigido era composto da dischi enormi contenuti in un armadio grande quanto due frigoriferi. Tutto questo per poter memorizzare al massimo 5 MB.

Da allora, però, gli hard disk hanno fatto passi da gigante. Questi dispositivi per l’archiviazione dei dati oggi non sono più grandi di una mano e possono memorizzare anche fino a un 1 TB di dati.

Ma come spesso accade, l’evoluzione porta anche diversificazione. Nell’articolo di oggi ti proponiamo una rassegna dei diversi tipi di hard disk più comuni sul mercato. Per ogni modello evidenzieremo caratteristiche uniche e principi di funzionamento.

Cos’è un hard disk e come funziona

L’hard disk, chiamato anche “disco rigido” o “unità HDD” è un dispositivo di archiviazione che viene installato all’interno dei computer per permettere agli utenti di salvare i propri file e dati in maniera permanente. Si tratta di una scheda di memoria non volatile: le informazioni rimangono salvate anche se il computer è spento. 

I dischi rigidi dei PC o gli HDD dei laptop funzionano come una sorta di giradischi: hanno una ruota che gira rivestita con un sottile rivestimento magnetico e una testina in grado di scrivere e leggere i dati in formato binario (sotto forma di 0 e di 1).

Questo è il principio di funzionamento di molti dischi rigidi detti “elettromagnetici” o semplicemente “magnetici”. Come vedremo più avanti, però, ce ne sono alcuni più recenti che si basano su una tecnologia di memorizzazione flash.

Hard disk PATA e SATA

Inizialmente, i dischi rigidi erano PATA, dall’inglese Parallel Advanced Technology Attachment che fa riferimento all’interfaccia parallela inventata da Western Digital nel 1986. Sia le unità IDE (elettronica di unità integrata) che EIDE (elettronica di unità integrata avanzata) rientrano in questa categoria.

In questi hard disk, il trasferimento dati arriva fino a 133 MB/s e al canale possono essere collegati al massimo 2 dispositivi alla volta. Come la maggior parte dei dischi rigidi, anche i PATA sfruttano il principio del magnetismo per archiviare i dati e la struttura interna è costituita da parti meccaniche mobili.

Gli hard disk SATA sono l’evoluzione dei PATA e hanno un’interfaccia di connessione in serie (Serial Advanced Technology Attachment). Ciò gli permette di trasferire dati a velocità più elevate rispetto ai PATA e, allo stesso tempo, di consumare meno.

Unità SSD

Da qualche anno, gli SSD (da non confondere con le schede SD delle macchine fotografiche) hanno iniziato lentamente a sostituire gli HDD grazie ad alcuni vantaggi che offrono all’utente. Prima di tutto, gli hard disk SSD sono velocissimi e permettono di accedere ai dati in una frazione di millisecondo.

Inoltre, ciò che rende la tecnologia del disco rigido SSD diversa dagli altri è che non ha parti mobili al suo interno (che potrebbero rompersi) e non fa affidamento sul magnetismo per archiviare i dati. L’hard disk SSD si basa sulla tecnologia della memoria flash che usa circuiti integrati ed elettronica a stato solido per archiviare i dati.

Dischi rigidi ibridi

I dischi rigidi ibridi sono hard disk che presentano sia dischi magnetici che memoria flash e uniscono il meglio di entrambi i dispositivi: sono veloci come gli SSD, ma hanno una grande capacità di archiviazione, come gli HDD.

Molti utenti esperti e giocatori utilizzano sia HDD che SSD e, in alcuni casi, anche un HDD esterno o un disco rigido USB. Il disco rigido SSD viene impiegato per archiviare file di sistema, programmi e dati delle applicazioni al fine di garantire il buon funzionamento del computer, mentre l’hard disk HDD serve per memorizzare contenuti multimediali, raccolte di foto, ecc.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI