HomeLezioni di FotografiaMessa a fuoco a zona: Guida per principianti

Messa a fuoco a zona: Guida per principianti

La messa a fuoco a zona (ZF) è un ottimo modo per preimpostare la messa a fuoco e l’apertura della fotocamera e utilizzare tale impostazione per più scatti. I fotografi di strada la adorano ma è anche ottima per lo sport, animali domestici, bambini nervosi, feste o qualsiasi soggetto in movimento.

La messa a fuoco a zona funziona meglio con obiettivi di 35 mm o meno a causa della loro maggiore profondità di campo. È anche utile per soggetti statici con profondità, come i paesaggi.

Anche se raramente preferisco l’aspetto delle immagini scattate con obiettivi più larghi di 35 mm, trovo utile scattare con obiettivi più larghi e ritagliare in post-produzione se necessario. Più è largo l’obiettivo, maggiore è la profondità di campo. Gli obiettivi larghi catturano anche immagini che potrebbero essere perse in situazioni difficili come la fotografia di strada o di animali e bambini in movimento veloce. Se scatto con un obiettivo da 21 mm e ritaglio fino ad un campo visivo di 35 mm, la larghezza dei miei pixel viene ridotta al 74%, il che è accettabile. La mia fotocamera scatta immagini di 9.500 pixel di larghezza e i siti web per cui scatto richiedono solo 1.500 pixel di larghezza.

Le lenti manuali hanno ancora le scale di distanza, che sono scomparse dalle lenti autofocus attuali.

Semplicemente, mettiti a fuoco su qualcosa che si trova a circa un terzo della distanza tra la distanza più vicina e quella più lontana nella zona desiderata. Io lo faccio temporaneamente con l’obiettivo completamente aperto e poi lo chiudo fino all’apertura di scatto.

Imposta la tua fotocamera sulla messa a fuoco manuale e fai come sopra. La mia fotocamera Sony mirrorless ricorda questa impostazione quando la spengo e la riaccendo, a condizione che io non ruoti l’anello di messa a fuoco. Ma se accidentalmente ruoto l’anello di messa a fuoco, devo ripetere l’impostazione.

Per quanto riguarda le scale di distanza sulle lenti manuali e la distanza iperfocale:

La distanza iperfocale è il miglior compromesso di messa a fuoco tra vicino e lontano. È consigliata per le scene con profondità, o come impostazione a zona. Tutto ciò che si trova dalla metà della distanza iperfocale all’infinito dovrebbe essere ragionevolmente nitido.

Come fare la messa a fuoco a zona

Mettere a fuoco a zona è una tecnica che richiede una certa conoscenza e abilità. Significa che devi impostare la tua fotocamera in anticipo per una determinata distanza, generalmente calcolata sulla base della profondità di campo che vuoi ottenere. Successivamente, devi fotografare soggetti che si trovano all’interno di quella zona, sperando che si avvicinino alla distanza di messa a fuoco che hai scelto.

L’abilità di cambiare la distanza di fuoco rapidamente ed efficientemente è essenziale per utilizzare questa tecnica con successo, soprattutto se i tuoi soggetti si muovono rapidamente. L’uso dell’autofocus o la regolazione manuale richiedono tempo e attenzione, e spesso richiedono di guardare attraverso il mirino, il che potrebbe attirare l’attenzione dei tuoi soggetti.

L’obiettivo di mettere a fuoco a zona è di essere pronti in anticipo e di poter scattare istantaneamente quando il soggetto entra nella zona prefissata. Questo è particolarmente utile in situazioni in cui i soggetti si muovono rapidamente o in cui hai poco tempo per scattare. Inoltre, ti permette di scattare senza guardare attraverso il mirino, il che può rendere la fotografia più spontanea e naturale.

Mettere a fuoco a zona richiede pratica e sperimentazione per trovare la giusta combinazione di impostazioni e distanze di fuoco. Tuttavia, una volta padroneggiata la tecnica, può risultare molto utile per catturare scatti spontanei e naturali, specialmente quando si fotografa in ambienti dinamici e imprevedibili.

n questo modo, aumenta la profondità di campo e il tuo spazio di messa a fuoco diventa più ampio, il che ti darà un margine di manovra maggiore per mettere a fuoco i tuoi soggetti. Se hai bisogno di velocità dell’otturatore più veloci, puoi aumentare ulteriormente l’ISO per ottenere la giusta esposizione. In generale, quando si tratta di fotografia di strada, è meglio avere un po’ di rumore digitale nella foto piuttosto che una foto sfocata o fuori fuoco.

In ogni caso, la messa a fuoco a zona può essere una tecnica molto utile per i fotografi di strada che desiderano catturare scene spontanee in modo rapido ed efficace. Con un po’ di pratica e l’uso di un obiettivo con indicatore manuale della messa a fuoco, potrai ottenere scatti nitidi e ben composti anche in situazioni in cui il tempo è limitato.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI