HomeNews FotografiaNeurapix può modificare le foto tramite AI in pochi minuti!

Neurapix può modificare le foto tramite AI in pochi minuti!

Neurapix è una startup tedesca che ha creato una piattaforma di editing AI che apprende lo stile di un fotografo e lo applica alle modifiche batch. Ora, ciò che prima richiedeva un batch di 500 foto di allenamento viene ridotto a 20.

Quando l’azienda ha pubblicizzato per la prima volta il suo software all’inizio di quest’anno, si vantava di poter apprendere lo stile di un fotografo utilizzando una serie di 600 immagini completate che la sua intelligenza artificiale avrebbe analizzato nel corso di due giorni. Entro la fine del mese, il tempo era migliorato sostanzialmente fino a due ore, ma erano ancora necessarie 600 foto da utilizzare come set di formazione. Alla fine ha inoltre ridotto il numero di immagini di training necessarie da 600 a 500.

Ora, otto mesi dopo, Neurapix afferma di essere in grado non solo di addestrare la propria intelligenza artificiale in pochi minuti, ma di richiedere solo 20 foto di allenamento grazie a una nuova opzione chiamata Kickstart. Il sistema può quindi produrre quello che Neurapix chiama “SmartPreset” che può essere utilizzato per applicare uno stile di modifica a gruppi di foto.

Da notare che Neurapix non si limita ad applicare un filtro che rende le foto uguali. L’azienda afferma che il software in realtà modifica dinamicamente ogni foto in batch per adattarla a un determinato stile. Neurapix afferma che le regolazioni non vengono semplicemente copiate e incollate, ma adatta invece le sue modifiche alle immagini per assicurarsi che appaiano corrette indipendentemente dal soggetto o dall’illuminazione.

“In genere, sono necessarie circa 500 foto modificate (un evento) per addestrare l’intelligenza artificiale di Neurapix e creare uno SmartPreset personalizzato,” afferma Neurapix.

“Con ‘Kickstart’, Neurapix mira a eliminare questo potenziale ostacolo per i nuovi utenti, consentendo loro di rimanere impressionati dai risultati coerenti e di alta qualità dell’IA Neurapix il più rapidamente possibile.”

Una volta che un fotografo carica le 20 foto sui server di Neurapix, l’intelligenza artificiale produrrà uno SmartPreset in “pochi minuti,” un tempo non specifico che secondo Neurapix varia in base alla larghezza di banda e al carico del server.

Anche se non esplicitamente dichiarato, è probabile che i risultati prodotti da Kickstart non saranno buoni quanto quelli che il software potrebbe produrre se avesse accesso a un set di dati più ampio, ma l’obiettivo è consentire ai nuovi utenti di iniziare a sfruttare Neurapix più velocemente e a tal fine, 20 foto sono sicuramente molto meno richieste di 500.

“I fotografi ora possono godersi il loro primo evento fotografico modificato dall’intelligenza artificiale nel loro stile ancora più velocemente,” afferma Simon Diegmann, fondatore e CEO di Neurapix.

Il software di editing AI Neurapix è disponibile come plug-in per Lightroom Classic e la nuova opzione Kickstart verrà lanciata a partire dal 6 ottobre.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI