HomeNews FotografiaRED e Nikon sono giunti a un accordo sui brevetti

RED e Nikon sono giunti a un accordo sui brevetti

Probabilmente ricorderete tutti cosa è successo circa un anno fa: ” Nikon è stata citata in giudizio per violazione di brevetto “, in pratica si è trattato di un caso tra il produttore giapponese di fotocamere e la società statunitense RED.

In concreto, la Nikon Z9 o la sua funzione con uno speciale tipo di compressione dei dati, data da un aggiornamento software, è stata una spina nel fianco degli americani. RED ha visto una violazione del copyright di una delle sue invenzioni.

Poi, a settembre, Nikon ha reagito, mettendo in dubbio la veridicità dei brevetti stessi arrivando a rispondere pubblicamente.

Ora le società sembrano aver raggiunto un accordo comune per archiviare la causa, presumibilmente per motivi finanziari. Dopotutto, molti soldi sono già stati bruciati per gli avvocati di entrambe le parti.

Ai sensi di questa mozione congiunta ai sensi della norma federale di procedura civile 41 (a) (1) (ii), l’attore Red.com, LLC e gli imputati Nikon Corporation e Nikon Inc. concordano e presentano una petizione a questa azione per risolvere tutte le rivendicazioni, domande riconvenzionali, motivi, eccezioni e parti vanno respinti senza pregiudizio, con spese e spese legali di ciascuna parte a proprio carico.

La conclusione è che la disputa, che va avanti da circa un anno, non ha cambiato nulla. Si può solo ipotizzare chi se la sia cavata meglio a porte chiuse.

Quindi sarebbe altrettanto possibile che Nikon dovesse pagare una sorta di canone a RED, in quanto RED voleva evitare un ulteriore indebolimento dei suoi diritti di brevetto. 

via: PetaPixel

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI