HomeFotografiBruce Gilden: Maestro della Street Photography

Bruce Gilden: Maestro della Street Photography

Bruce Gilden è un fotografo statunitense considerato uno dei massimi esponenti della Street Photography. Entrato a far parte dell’agenzia Magnum Photos nel 1998, Gilden è noto per i suoi metodi poco ortodossi e provocatori: fotografa “in faccia” ai suoi soggetti, cercando di catturare la loro reazione.

Nato a Brooklyn nel 1946, Gilden inizialmente studia sociologia presso la Penn State University prima di avvicinarsi alla fotografia. Acquista una macchina fotografica Miranda e comincia a frequentare dei corsi notturni presso la School of Visual Arts di New York. Ma ben presto trova il suo stile di lavoro grazie alla Leica M6 con obiettivo 28mm e all’uso di un flash esterno separato dalla camera.

Il primo progetto a lungo termine di Gilden, iniziato nel 1968 e durato fino alla fine degli anni ’80, riguarda Coney Island, la leggendaria spiaggia di New York. Le immagini forti e dinamiche del fotografo americano, che fondono l’eccentrico e l’ordinario sotto uno sguardo grottesco, sono raccolte nel libro “Coney Island” pubblicato nel 2002.

Nel 1984 Gilden inizia a lavorare ad Haiti, attratto dalla singolare miscela di passione e apatia della gente. Torna nell’isola per dieci anni e il lavoro fotografico, che riflette crudeltà e fatalismo, resistenza e disperazione, viene pubblicato nel 1996 e vince il prestigioso Premio Europeo per la Fotografia.

Nonostante i suoi numerosi viaggi all’estero, Gilden ritorna sempre al suo progetto di vita: le strade di New York City, dove ha cominciato a fotografare nel 1981. Il suo lavoro a New York diventa sempre più estremo e le distanze tra il fotografo e i soggetti si riducono sempre di più. Invade lo spazio dei passanti alla ricerca delle reazioni che nascono dal confronto. Da questo lavoro nascono due libri: “Facing New York” del 1992 e “A Beautiful Catastrophe” del 2005.

Un altro progetto interessante di Gilden riguarda il Giappone, dove si concentra sul lato più oscuro del Sol Levante. Le immagini di questo progetto, pubblicate nel libro “Go”, sono divise in tre categorie: le bande di Yakuza (la mafia giapponese), la vita senza tetto e i Bosozoku (le bande di teppisti motorizzati).

Negli ultimi anni, Gilden si è avvicinato sempre di più alla fotografia digitale a colori, ma ha mantenuto il suo stile provocatorio e intenso. Il suo progetto più recente, raccolto nel libro “Face”, mostra ritratti estremi di persone che sono state colpite dalla vita stessa, come poveri, alcolizzati e senza tetto. Gilden cerca di catturare la loro vulnerabilità e la loro eccentricità, spingendo sulla bruttezza e la disperazione. In questo modo, il fotografo statunitense ci invita a riflettere sulla società in cui viviamo e sui margini in cui alcune persone sono costrette a vivere. Attraverso la sua fotografia, Gilden ci mostra le contraddizioni e le difficoltà della vita urbana contemporanea, ma anche la forza e la resilienza di coloro che lottano per sopravvivere ogni giorno.

Bruce Gilden
Bruce Gilden
31,43 EUR
In offerta
Bruce Gilden: Cherry Blossom
Bruce Gilden: Cherry Blossom
Darmaillacq-Gilden, Sophie (Autore)
58,99 EUR −29% 41,60 EUR
Facing New York
Facing New York
New Store Stock; Bruce Gilden (Autore)
35,62 EUR Amazon Prime
After the Off
After the Off
Dermot, Healy (Autore)
35,47 EUR Amazon Prime
Bruce Gilden
Bruce Gilden
Koetzle, Hans-Michael (Autore)
13,00 EUR Amazon Prime
In offerta
Hey Mister, Throw Me Some Beads!
Hey Mister, Throw Me Some Beads!
Hey Mister Throw Me Some Beads
47,00 EUR −41% 27,88 EUR Amazon Prime

La fotografia di Gilden ha suscitato molte reazioni contrastanti nel corso degli anni. Alcuni lo considerano un genio dell’arte contemporanea, mentre altri lo criticano per il suo stile provocatorio e per la sua presunta mancanza di rispetto per i soggetti fotografati. Ma non c’è dubbio che il lavoro di Gilden abbia un grande impatto emotivo e visivo, capace di catturare l’essenza della vita urbana e di farci riflettere sulla complessità del mondo che ci circonda.

Oltre al suo lavoro fotografico, Gilden è anche un apprezzato insegnante di fotografia, e ha tenuto numerosi workshop in tutto il mondo. La sua esperienza e il suo talento lo rendono una figura di riferimento per molti giovani fotografi che cercano di imparare la Street Photography e di sviluppare il proprio stile personale.

In conclusione, Bruce Gilden è uno dei più importanti fotografi viventi della Street Photography, noto per il suo stile provocatorio e intenso. Il suo lavoro ha avuto un grande impatto sulla fotografia contemporanea, e ha contribuito a farci riflettere sulla complessità del mondo urbano e sulla vita delle persone che lo abitano.

Lo stile di Bruce Gilden

Bruce Gilden è un fotografo americano che si è fatto notare per la sua attenzione per le persone comuni che incontra per strada. Il suo lavoro si distingue per l’uso di composizioni non convenzionali, spesso caratterizzate dall’utilizzo di grandangoli e da angolazioni dal basso che rendono i soggetti più grandi. In questo modo, il fotografo cerca di catturare l’energia e l’essenza della vita urbana, sfidando i suoi soggetti e creando immagini potenti e suggestive.

Maestro assoluto nel cogliere l’energia della città, Gilden si avvicina ai suoi soggetti in modo diretto e provocatorio, cercando di catturare l’essenza della loro personalità e della loro esperienza di vita. L’uso del flash esterno è un altro elemento distintivo del suo stile fotografico, che aiuta a far emergere i personaggi e a conferire alle immagini un’incredibile profondità e dimensione.

Il lavoro di Gilden è stato riconosciuto con numerosi premi e riconoscimenti nel corso degli anni. Nel 2013, il fotografo americano è stato premiato con la prestigiosa Guggenheim Fellowship, un riconoscimento assegnato ogni anno ai migliori artisti e studiosi di diverse discipline. Inoltre, il suo lavoro è stato esposto in molte mostre personali e collettive in tutto il mondo, ed è stato acquisito in molte collezioni permanenti, tra cui quelle del MOMA di New York, del Victoria & Albert Museum di Londra e del Museo Metropolitano di Tokyo.

Ma ciò che rende il lavoro di Gilden così potente e significativo è la sua capacità di catturare l’essenza della vita urbana e di farci riflettere sulla complessità delle persone e delle storie che abitano le città. Attraverso la sua fotografia, il fotografo americano ci invita a guardare al di là delle apparenze e a scoprire la bellezza e la poesia nascoste nelle persone e nei luoghi che ci circondano.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI