Cosa portare quando si esce a fotografare

Cosa portarsi dietro quando si esce a fotografare
Cosa portarsi dietro quando si esce a fotografare

Quante volte ti è capitato di uscire a fotografare e nel momento più bello ti sei accorto che ti manca l’obiettivo giusto, un treppiedi, o anche semplicemente un paraluce? Spesso!
Proprio questo è il motivo per cui ti riepilogo cosa portare quando si esce a fotografare!

Cosa portare quando si esce a fotografare?

Di solito, una volta che abbiamo visto la reflex carica e l’obiettivo attaccato ci sentiamo tranquilli e pronti per uscire a scattare, ma non è cosi.

Può presentarsi l’occasione che serve una superficie stabile per scattare una foto con una condizione di luce precaria, e le tecniche per rimanere stabili non sono sempre funzionano al 100%, quindi ti ricordo subito di portare dietro un treppiedi portatile.

Il treppiedi per le condizioni di luce sfavorevole

Ok, giusto, non sempre quando usciamo vogliamo portarci dietro un treppiedi ingombrante, non è il massimo della comodità lo ammetto, ma molte volte può salvarci lo scatto.
Quando abbiamo una luce poco sufficiente per un buono scatto dobbiamo diminuire il tempo di scatto e spesso aiutarci con gli ISO, ma questo cosa comporta?
Ad una maggiore sensibilità dell’obiettivo, di conseguenza, il minimo movimento provocherà un effetto mosso dello scatto finale.

La tecnica che consiglio sempre è quella del cecchino.
Inquadrare, respirare a fondo, inspirare, espirare tutto fino a raggiungere uno stato di stallo, e in quel momento scattare.
Il respiro influisce molto sulla stabilità della fotocamera, e a seconda del clima in cui ci troviamo può essere aumentato (in caso di freddo), quindi sapersi controllare è sempre di grande aiuto.

I gomiti devono essere rivolti verso il basso, mano sinistra sull’obiettivo (dal basso) e mano destra sul pulsante.

postura di scatto

Ma non sempre una buona postura è sufficiente, e qui entra in gioco il treppiedi.
Se abbiamo la possibilità, logicamente, un buon cavalletto stabile costa sui 30€ in su’, è di sicuro impegnativo da trasportare, ma i tuoi scatti saranno completamente diversi.

Ricorda sempre;

[Tweet “La stabilità è il 70% di uno scatto!”]

Cerca un cavalletto con una buona testata solida, che sia maneggevole, ma sopratutto comodo da trasportare, dai un occhiata su Amazon, di solito si trovano molte offerte con ottimi prodotti.

Ma non sempre un cavalletto è la soluzione necessaria, ti potrà capitare di scattare in montagna o in condizioni precarie, quindi un treppiedi flessibili farà al tuo caso, se già conosci il posto dove andare, fai subito questa distinzione, se vai in posti “spartani” portati dietro un treppiedi flessibile.

La pulizia della fotocamera prima di tutto

Se andrai in terreni sabbiosi o peggio pieni di polvere, il tuo obiettivo è seriamente a rischio.
Il minimo che ti potrà capitare è la classica goccia sull’obiettivo, e con un buon panno (MI RACCOMANDO PULITO!) riuscirai a risolvere la situazione, ma se andrai a scattare in terreni sabbiosi il pericolo è ben più pesante.

I granelli di sabbia sono l’acerrimo nemico del fotografo, basta un granello per dover buttare un obiettivo.
Lo strofinare sull’obiettivo con un panno senza accorgersene, potrebbe provocare un danno irreparabile.

Proprio per questo, ti consiglio di portarti sempre dietro un kit di pulizia, dal soffiatore allo spazzolino.
Su Amazon li vendono direttamente in kit di pulizia, a prezzi bassissimi.
Non sottovalutare questo acquisto, per non spendere 10 euro ti potrai ritrovare a spendere di più per ricomprare il tuo obiettivo!

Ricarica la notte per non rimanere a secco con la tua macchina fotografica

Cosa portare quando si esce a fotografare?
E’ bene ricordarlo, ma tra cosa portare quando si esce a fotografare, la batteria è l’oggetto necessario.
Ma non quella dentro la tua reflex, ma quella di riserva!
Oltre a tenere in carica la tua reflex il giorno prima della tua uscita, tieni sempre una batteria caricata precedentemente dentro il tuo zaino.

Non sottovalutare la batteria di riserva, quando ti troverai con la batteria al minimo non ti sentirai tranquillo nello scattare.
Sai già che i tuoi scatti sono contati, quindi eviterai di ricontrollarle per non utilizzare ulteriore batteria per il consumo del lcd, di conseguenza molti scatti saranno da buttare.

Con una batteria di riserva sarai più tranquillo e arriverai a spremere le tue batterie fino alla fine.

Non avere paura che il sole bruci le tue fotografie

In un articolo ho già sottolineato l’importanza dei filtri, ma per fartela in breve, devi sapere che un buon filtro polarizzato riuscirà a filtrare i raggi solari in modo da combattere l’effetto bruciato sulle tue fotografie.
I filtri da portare dietro sono poco impegnativi, i zaini professionali hanno sacche apposta per contenerli, e come al solito Amazon vende con ottime offerte kit di filtri a bassissimi prezzi.

Lo zaino da fotografo ti risparmierà molta fatica

Quando si esce a fotografare, per portare tutti questi accessori avrai bisogno di una borsa, ma bada bene, questo è proprio il caso di dire, più spendi, meno spendi.
Un buono zaino rivestito, con spalline regolabili e ergonomiche, con rinforzo lombare, non ti peserà sulla schiena evitandoti acciacchi e dolori a fine serata.

Esistono anche borse per fotografi stile trolley, sono stupende, ma diciamo le consiglierei più ad un fotografo professionista che si appresta al suo shooting quotidiano.
Dagli un occhiata per toglierti la curiosità, guarda cosa si sono inventati!

Ma torniamo a noi, dicevamo, uno zaino da fotografo con tasche giuste e rinforzato ti risparmierà non ben poca fatica, quindi anche in questo caso, non badare a spese!

Pensa solo a quanti soldi dovrai dare quando ti farà male la schiena! Previeni!

Il Mantona Azurit è ancora lo zaino per fotografi più venduto su Amazon e i commenti di chi lo ha acquistato sono stra positivi.

Io personalmente con lo zaino della Logic mi trovo benissimo, ed inoltre ho la possibilità di mettere anche il portatile dietro per passare e vedere subito i miei scatti.
Oltre a essere comodissimo ho scoperto anche una particolarità non poco irrivelante, lo zaino, è impermeabile!

Vuoi mettere la sicurezza e tranquillità quando vedi apparire le prime nuvole sopra di te?

Dimenticati le corse sotto le tettoie per riparare la tua reflex, basterà chiudere il tuo zaino e tornare comodamente in un luogo asciutto!

 

Ok, ora dovresti essere pronto per uscire e fotografare

Gli occorrenti ora li conosci, non ti resta che fare un bel Mi Piace all’articolo se lo hai ritenuto di aiuto (è molto gradita anche la condivisione) e uscire a scattare!

Fammi vedere i tuoi scatti, mandali sulla pagina di Facebook e mettiti alla prova con più di 6000 fotografi!

Spero di averti fatto una lista accurata delle cose da portare quando si esce a fotografare!

Un abbraccio!

 

 

 

 

Commenta questo articolo

Condividi

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui