HomeNews FotografiaNikon e IA: Predica bene, ma razzola davvero male!

Nikon e IA: Predica bene, ma razzola davvero male!

Le critiche all’IA generativa sono certamente giustificate da parte di Nikon è stata molto apprezzata dagli utenti, ma qualcosa non è andato nel verso giusto!

Nikon aveva lanciato una straordinaria campagna pubblicitaria chiamata “Natural Intelligence” che a quanto pare ha ottenuto molti feedback positivi nella community. Il messaggio principale della campagna era che il mondo naturale può anche essere di una bellezza soprannaturale e non hai bisogno di immagini generate artificialmente nel settore fotografico.

Archivi fotografici gratuiti

Ma il sito DIY Photography ha dato un’occhiata più da vicino alle foto con cui Nikon sta effettivamente pubblicizzando questa campagna ed è stato scoperto che Nikon ha utilizzato immagini di vari fotografi nella sua campagna, che possono essere trovate su siti Web come Unsplash e Flickr. Ciò significa che le immagini possono essere utilizzate gratuitamente e spesso senza pagare o nominare il fotografo.

Editing molto grezzo

Anche la qualità dell’elaborazione delle immagini era discutibile agli occhi di alcuni critici. Alcune delle immagini della campagna sembravano essere state photoshoppate in modo piuttosto goffo, sia con i colori che con l’uso del timbro clone per aumentare l’immagine, il riempimento generativo di Adobe probabilmente l’avrebbe resa più credibile. 

Fotocamere obsolete utilizzate per le pubblicità

Sorprendente anche la scelta delle macchine fotografiche utilizzate per girare la campagna. Durante la ricerca sull’origine delle immagini, è stato notato che diversi motivi sono stati ripresi con modelli di fotocamera obsoleti o almeno più vecchi, inclusa persino una Coolpix E5200, una point-and-shoot del 2004 che addirittura non è più disponibile per la vendita.

Messaggio contraddittorio

Ultimo ma non meno importante, si tratta di qualcosa di fondamentale. La campagna si è posizionata fortemente contro l’uso dell’intelligenza artificiale nella fotografia. Ma Nikon è uno dei produttori in prima linea nell’utilizzo dell’IA nei suoi modelli. Come proprio la funzione “Auto Capture” della Nikon Z9, che, grazie all’intelligenza artificiale, dovrebbe determinare il momento ottimale per attivare l’otturatore stesso (anche se tali funzioni AI sono qualcosa di completamente diverso da strumenti di intelligenza artificiale generativa, che spesso sono stati alimentati con materiale protetto da copyright).

Bisogna dire che Nikon non ha mentito apertamente nella sua pubblicità. “Abbiamo creato una campagna utilizzando foto reali, incredibili e naturali scattate con le nostre fotocamere“, afferma il video, con i video dei fotografi sullo sfondo. Voglio specificare che non c’è niente di sbagliato nell’utilizzare foto gratuite da siti Web stock se i fotografi le rendono disponibili volontariamente. Ma in una pubblicità di un’azienda così grande, che mira a riconoscere la qualità della fotografia reale forse doveva impiegare qualche risorsa in più a mio parere.

Voi che ne pensate?

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI