HomeFotografiSohei Nishino: Astro della fotografia Giapponese

Sohei Nishino: Astro della fotografia Giapponese

Sohei Nishino rappresenta una delle nuove promesse nel panorama della fotografia contemporanea giapponese. La sua notorietà è esplosa nel 2008, quando è stato scoperto dal curatore Michael Hoppen, grazie alla sua straordinaria abilità nel creare diorami fotografici di dimensioni monumentali, che rivoluzionano la percezione delle principali città del mondo.

Nato a Hyogo nel 1982, Nishino ha iniziato il suo percorso artistico presso l’Università delle Arti di Osaka, per poi diventare assistente del rinomato fotografo Hiromi Tsuchida. La sua promettente carriera ha ricevuto ulteriori riconoscimenti quando è stato insignito dell’Excellence Award al Canon New Cosmos Photography Award nel 2005.

Negli anni successivi, Sohei Nishino ha partecipato a numerose mostre collettive, festival internazionali e ha realizzato mostre personali in tutto il mondo. Tra queste, spiccano la mostra “Out of Focus” presso la Saatchi Gallery di Londra nel 2012, “Contemporary Japanese Photography vol.10” al Tokyo Metropolitan Museum of Photography di Tokyo nel 2012, e “A Different Kind of Order: ICP Triennial” presso l’ICP di New York nel 2013.

Il suo talento straordinario è stato ulteriormente riconosciuto con il premio “Newcomer’s Award” ai Photographic Society of Japan Awards nel 2013, e la sua inclusione tra gli artisti selezionati per il “Foam Talent call 2013”. La sua capacità di reinterpretare le città attraverso il suo unico approccio alla fotografia continua a suscitare interesse e ammirazione in tutto il mondo.

Lo stile fotografico di Sohei Nishino

Lo stile fotografico di Sohei Nishino è una straordinaria fusione tra l’arte della cartografia e la capacità di osservare attentamente il mondo circostante. Ispirato dal lavoro del famoso cartografo giapponese Ino Tadataka, Nishino crea mappe visive che non mirano tanto a rappresentare in modo preciso la geografia quanto piuttosto a mescolare in modo magistrale punti di riferimento e caratteristiche iconiche, basandosi sulla memoria dell’artista.

Questo processo creativo coinvolge viaggi prolungati attraverso molte città, comprese Osaka, la sua città natale, Hiroshima, Kyoto, Tokyo, Hong Kong, Shanghai, New York, Parigi, Londra e, più recentemente, Istanbul. La serie nota come “Diorama Map” è un’opera originale e affascinante. Durante le sue esplorazioni, il fotografo giapponese cattura circa 6000-7000 immagini per ogni città visitata. Successivamente, in studio, sviluppa le pellicole, stampa le immagini in camera oscura e con pazienza ritaglia ogni singola fotografia a mano, mettendole insieme come pezzi di un intricato puzzle su un tavolo bianco.

Il processo è quasi interamente analogico, ma la tecnologia gioca comunque un ruolo fondamentale nella creazione dell’opera finale. Il collage viene realizzato attraverso l’unione digitale di fotografie in primo piano, di solito nove, che vengono fuse in Photoshop e poi stampate. Questa meticolosa composizione di “photomaps” consente a Nishino di creare opere d’arte di dimensioni epiche. Nonostante queste mappe includano molte icone familiari della modernità e della post-modernità, sembrano più affini alle carte geografiche medievali o rinascimentali delle città moderne. In queste mappe, tutto sembra scombinato, senza scala, e intere aree possono essere assenti o sembrare compressi e distorti. Così, i due mondi, apparentemente opposti, della realtà e della visione artistica interagiscono in un delicato equilibrio, come se lo specchio della creatività riflettesse ciò che l’approccio scientifico non riesce a catturare.

Vi invito a conoscere altri maestri della fotografia nella sezione “grandi fotografi

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI