HomePost-ProduzioneTopaz LabsAnche Danny Bligh usa Topaz Photo AI!

Anche Danny Bligh usa Topaz Photo AI!

Rieccoci con la rubrica “anche xxx usa Topaz Photo AI” e oggi abbiamo un personaggio incredibile, il fotografo naturalista Danny Bligh, un uomo presente in tutti i social possibili con più di 500.000 visualizzazioni dei suoi video sul suo canale privato di Youtube! Insomma, un vero e proprio fenomeno della fotografia wildlife.

“Due delle cose che ci preoccupano come fotografi sono il rumore e l’assicurarci che le nostre immagini siano nitide al tatto. Una cosa che contribuisce all’elevato rumore o alle immagini sfocate è la luce disponibile e sfortunatamente come fotografo naturalista non ho alcun controllo su questo. Quindi, quando Mi è stato presentato Topaz Photo AI nel 2021 e mi è stato detto che questo avrebbe risolto tutti i problemi, il mio unico pensiero, come la maggior parte delle altre persone, era “sicuramente no?”. Ora predico a tutti i fotografi che incontro, non solo ai fotografi naturalisti, il potere che Topaz Photo AI ci offre come creatori. Scattare una foto RAW sgranata da oltre 12.800 ISO, mancata messa a fuoco, sfocatura da movimento e priva di qualsiasi tipo di vita e trasformarla in un’opera d’arte che vale la pena di essere inquadrare ovunque nel mondo e poterlo ottenere con pochi clic del mouse.”

Queste sono le sue parole dopo aver provato Topaz Photo AI e capito che avere l’intelligenza artificiale che ti semplifica la vita con un semplice clic non è per niente cosa da poco.

Ti ricordo che come sempre puoi scaricare la versione gratuita del programma per provarlo e vedere di cosa è capace Topaz Photo AI avendo a disposizione tutti gli strumenti principali, ti basta cliccare sul pulsante qui sotto e cliccare in seguito su “prova gratis“, dovrai solo inserire la tua email

L’intelligenza artificiale (IA) ha un ruolo fondamentale nella post-produzione delle fotografie naturalistiche, fornendo una serie di strumenti e tecniche che aiutano i fotografi a ottenere risultati migliori e più efficienti.

In primo luogo, l’IA può essere utilizzata per migliorare la qualità delle immagini. Ciò significa che la tecnologia può rilevare e correggere eventuali difetti o problemi di esposizione, contrasto o colore, in modo da rendere le foto più nitide, luminose e vivaci.

Inoltre, l’IA può aiutare i fotografi naturalisti a velocizzare il processo di post-produzione. Grazie all’utilizzo di algoritmi di apprendimento automatico, l’IA può riconoscere e categorizzare i dati visivi, facilitando la selezione delle migliori immagini e la rimozione delle foto superflue. Ciò significa che i fotografi possono risparmiare tempo prezioso, evitando di dover selezionare manualmente le immagini da elaborare.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI