HomeNews FotografiaAdobe riscrive le regole con Frame.io 4.0

Adobe riscrive le regole con Frame.io 4.0

Adobe ha recentemente sollevato il sipario sul suo ultimissimo gioiello tecnologico: Frame.io V4. Questa piattaforma rivoluzionaria è stata pensata e realizzata con un obiettivo ben preciso in mente: facilitare e rendere più efficaci i processi creativi e produttivi legati al mondo dei contenuti. In vista dell’evento NAB Show del 2024, Adobe ha introdotto questa soluzione di archiviazione basata su cloud, promettendo di rivoluzionare il modo in cui i media vengono distribuiti e come i team creativi interagiscono e collaborano tra loro.

Frame.io V4 è nato dalla necessità di risolvere una serie di problemi comuni a molti professionisti del settore creativo: la difficoltà di lavorare con strumenti non integrati tra loro, il bisogno di centralizzare i feedback per ridurre i tempi di revisione e l’esigenza di velocizzare la distribuzione dei contenuti multimediali per rispondere a una domanda sempre più esigente e variegata. Questa nuova versione della piattaforma mira a essere la risposta a tutte queste sfide.

Questa versione introduce una serie di funzionalità avanzate di gestione del flusso di lavoro, rendendo V4 una soluzione cloud personalizzabile e potente, adatta a un’ampia gamma di processi creativi. Si estende ben oltre il semplice ambito video, abbracciando anche la fotografia, il design grafico e la produzione documentale. “La richiesta di contenuti, che si tratti di video, immagini, design o documenti, non ha fatto altro che crescere,” ha commentato Emery Wells, co-fondatore di Frame.io e Vice Presidente del Creative Product Group presso Adobe. “La comunità di Frame.io necessita di una piattaforma unica e integrata che faciliti la collaborazione e la creazione, indipendentemente dalla natura del progetto creativo,” ha aggiunto.

Le innovazioni introdotte con V4 sono pensate per migliorare significativamente l’efficienza dei team creativi e di produzione. Tra queste troviamo un nuovo framework per la gestione dei metadati, un sistema di cartelle intelligenti, denominato Raccolte, e un’architettura del lettore completamente rivisitata per garantire esperienze di visualizzazione multimediale più immersive e coinvolgenti. Inoltre, la piattaforma ottimizza i flussi di lavoro dedicati alla condivisione e alla presentazione dei contenuti, offrendo agli utenti un’interfaccia intuitiva e fluida per la navigazione, l’anteprima e la personalizzazione dei materiali.

Ma non è tutto. Frame.io V4 va oltre il mondo del video, ampliando il suo supporto a diverse discipline creative. Ciò include flussi di lavoro specifici per la fotografia, il casting, la ricerca di location, le revisioni giornaliere dei filmati e la gestione delle campagne di marketing. Questo approccio olistico promette di aprire nuove frontiere nella collaborazione creativa, fornendo agli utenti gli strumenti necessari per portare a termine i loro progetti con maggiore efficacia e soddisfazione.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI