HomeFotografiEvgenia Arbugaeva: La fotografa russa di Tiksi

Evgenia Arbugaeva: La fotografa russa di Tiksi

Evgenia Arbugaeva è nata nel 1985 ed è una fotografa dell’Artico russo. Essendo cresciuta a Yakutsk, ha un’empatia con le persone che vivono nell’estremo nord e le difficili condizioni di vita che vivono per questo motivo la famosa rivista National Geographic l’ha finanziata per fotografare le persone e i cambiamenti economici sulla costa settentrionale della Russia.

La storia di Evgenia Arbugaeva

Arbugaeva è nata a Tiksi, una piccola città portuale della Repubblica di Sakha sul Mar Glaciale Artico, vicino alla foce del fiume Lena. Ha sostenuto gli aeroporti militari ed è diventato l’insediamento più settentrionale del mondo con oltre 5000 persone. I suoi ricordi del luogo includono montagne rosa, tempeste di neve bianche in cui ha perso ogni senso del luogo, campi di neve colorati di verde o oro dalla luce circostante e aurore nella notte infinita dell’inverno. 

Uno dei suoi eroi d’infanzia era l’esploratore Jacques Cousteau. All’età di otto anni, e alla caduta dell’Unione Sovietica, lei e la sua famiglia si trasferirono a Yakutsk, “la città più fredda della terra” e un luogo che trovava molto meno attraente dal punto di vista visivo. 

Ha studiato management a Mosca prima di trasferirsi a New York City.

19 anni dopo essersi trasferita dalla sua città natale, Arbugaeva ha deciso di tornare a Tiksi perché non riusciva più a ricordare nulla della città. Questi ricordi erano sbiaditi così tanto da sembrare irreali.

I lavori fotografici di Arbugaeva

Il metodo fotografico di Arbugaeva prevede la convivenza con i suoi soggetti per un periodo sufficientemente lungo per diventare loro amica e per farli rilassare davanti alla sua macchina fotografica. Ad esempio, in uno dei suoi progetti ha viaggiato con i cacciatori siberiani per le zanne dei mammut, appena scoperte dal riscaldamento globale. Ha conquistato la fiducia dei cacciatori ricucendo la mano ferita del capo del gruppo. Lavora spesso senza una macchina fotografica, esplorando luoghi in cui torna spesso finché l’illuminazione e l’ispirazione non si combinano per darle una foto.

Nel 2010 Arbugaeva è tornata a Tiksi, diventata una città fantasma, in visita personale per confrontarla con i suoi ricordi, ma lasciando la città con una sola foto che le piaceva, di un’adolescente che giocava in riva al mare. Ispirata dalla foto, è tornata a Tiksi nel 2011 per incontrare la ragazza e la sua famiglia e per documentare la loro vita quotidiana, sovrapposta ai suoi ricordi. 

Nonostante il declino della città e la vita difficile lì, le sue foto in questo progetto sono “luminose e stravaganti, le loro composizioni e i colori vividi ricordano i libri che leggeva lì da bambina “ .

Arbugaeva ha appreso delle stazioni meteorologiche della Russia settentrionale in un incidente con lo sleddog, quando lei e suo padre hanno dovuto ripararsi dal maltempo in una delle stazioni. Nel suo progetto Weather Man , ha effettuato un passaggio di due mesi su un rompighiaccio in 22 stazioni, inclusa la stazione di Khodovarikha, dove ha incontrato il meteorologo Vyacheslav (Slava) Korotki. Il ritratto di Vyacheslav Korotki è la storia intima di un uomo individualista, che sta affrontando il tramonto dell’inverno dell’Artico. 

All’inizio del 2014, è tornata a Khodovarikha in elicottero per una visita di due settimane e mezzo e una sessione fotografica con Korotki. Sulla base di questo lavoro, una serie di foto molto più oscura di quelle di Tiksi, ha pubblicato un profilo di Korotki sul New Yorker .

Gli altri progetti fotografici di Arbugaeva hanno incluso pastori di renne Yakut nomadi a Sakha e Amani , una sequenza di immagini romanzate ambientate in una stazione di ricerca antropologica abbandonata in un’ex piantagione di caffè tedesca in Tanzania.

Arbugaeva è la vincitrice nel 2013 dell’Oskar Barnack Award di Leica per il suo lavoro in Tiksi, per il quale ha anche ricevuto una sovvenzione dal Fondo di emergenza internazionale della Magnum Foundation nel 2012. Nel 2018, National Geographic l’ha nominata uno dei quattro Media Innovation Fellow inaugurali, finanziandola per fotografare le persone e i cambiamenti economici sulla costa settentrionale della Russia.

Per conoscere i suoi lavori: www.evgeniaarbugaeva.co@evgenia_arbugaeva

Altre storie di fotografi famosi:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO