HomeLezioni di FotografiaCulturaCome scaricare tutte le foto da Google Foto su PC

Come scaricare tutte le foto da Google Foto su PC

Proprietari di smartphone Android, come Samsung Galaxy, Huawei, o Xiaomi, così come gli utenti iPhone, probabilmente sfruttano il backup automatico offerto dall’applicazione Google Foto.

Questa straordinaria app consente di salvare in automatico tutte le immagini scattate con il proprio dispositivo, garantendo una conservazione gratuita e permanente delle stesse. Tuttavia, è importante notare che, a partire da luglio 2021, le nuove foto caricate supereranno il limite gratuito di 15 GB imposto.

La funzionalità di backup automatico elimina la necessità di trasferire manualmente le foto sul computer per liberare memoria sul dispositivo o per organizzarle, poiché Google Foto gestisce tutto autonomamente. Tuttavia, considerando il limite di spazio disponibile, potrebbe essere utile scaricare le immagini da Google Foto per ottimizzare lo spazio gratuito sul cloud.

Le fotografie vengono conservate in modo sicuro nel cloud di Google, rendendole accessibili da qualsiasi PC o smartphone tramite l’app o il sito web, accedendo con il proprio account Google. Questo solleva la questione di come scaricare tutte le proprie foto personali, specialmente per chi utilizza l’app da anni e ha accumulato migliaia di immagini online.

Download di foto da Google Foto via Web

Inizialmente, è fattibile scaricare foto singole, selezioni di immagini o interi album da Google Foto attraverso il sito web photos.google.com. Selezionare le immagini desiderate usando il mouse o mediante un tocco, quindi cliccare sull’icona a forma di tre puntini situata in alto a destra per accedere all’opzione di download.

È inoltre possibile filtrare le foto per data selezionando la freccia accanto alla data mostrata, o anche scaricare album completi. Per fare ciò, aprire l’album desiderato e cliccare sull’icona dei tre puntini per selezionare l’opzione “Scarica tutto”.

Salvataggio delle foto su dispositivi Android o iPhone

Utilizzando l’app Google Foto su dispositivi Android e iPhone, si ha la possibilità di salvare esclusivamente foto singole. Per procedere, aprire l’immagine di interesse e toccare l’icona dei tre puntini per trovare l’opzione “Salva sul dispositivo”. Questo metodo è applicabile solo alle foto che non sono già presenti nella memoria del dispositivo.

È importante sapere che per pubblicare una foto da Google Foto su Facebook o per inviarla tramite WhatsApp, basta utilizzare il pulsante “Condividi”. La foto verrà scaricata automaticamente sul dispositivo prima di procedere con l’invio o la condivisione.

Come scaricare le foto da Google Foto

Per scaricare in massa le foto da Google Foto, specialmente quando si possiede un vasto archivio di immagini, l’approccio convenzionale tramite il sito o l’app non è praticabile. Invece, Google offre uno strumento alternativo, Google Takeout, accessibile da PC, che consente il download di tutti i dati personali accumulati attraverso le varie applicazioni e servizi di Google, inclusi email, contatti, blog e, ovviamente, foto.

Per iniziare, visitare il sito di Google Takeout e, nella sezione Prodotti, optare per “Deseleziona tutto” per evitare il download di dati superflui, focalizzandosi esclusivamente su Google Foto mediante la selezione apposita. All’interno di Google Foto, è possibile affinare la selezione escludendo specifici album fotografici, identificati da Google come insiemi di immagini raggruppate per data.

Dopo aver personalizzato la selezione, procedere con “Passaggio successivo”, dove si presenteranno varie opzioni di configurazione, come il formato dell’archivio (tipicamente in formato zip), la frequenza di esportazione, il metodo di consegna (per esempio, tramite link via email), e la dimensione massima degli archivi. Se il totale supera la dimensione massima impostata, Google suddividerà il contenuto in più file zip.

Una volta confermate le opzioni, selezionare “Crea archivio” e attendere l’arrivo del link per il download via email, processo che può richiedere diverse ore a seconda della quantità di dati. È importante scaricare i file entro una settimana dalla ricezione dell’email, altrimenti sarà necessario ripetere la procedura.

Ad esempio, per un archivio di foto storico di 25 GB, potrebbe essere necessario scaricare e successivamente estrarre più file zip da 1 GB ciascuno. Sebbene sia tecnicamente possibile eseguire il download anche da smartphone, per motivi di praticità e spazio di archiviazione, si consiglia di utilizzare un PC.

Questo metodo permette di archiviare offline tutte le proprie foto di Google Foto e può essere ripetuto annualmente per aggiornare l’archivio con le nuove immagini acquisite.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO