Monitor con Docking Station Integrata: 3 Migliori

migliori monitor con docking station

Vuoi la tua scrivania ordinata senza più preoccuparti di tutti i cavi ogni volta che devi collegare il tuo laptop? La risposta è semplice, ti serve un monitor con la docking station integrata! In questa guida troverai tutti i migliori monitor docking disponibili sul mercato e quali sono le caratteristiche che devi cercare per trovare il modello più adatto alle tue preferenze!

Ovviamente questa è una soluzione immediata se non possiedi già una docking station o non vuoi collegare tutti i cavi con un hub usb sulla tua scrivania ma vuoi una soluzione più ordinata.

Migliori monitor con docking station

In questo elenco troverai solo monitor docking che offrono almeno: un ingresso HDMI e DP, una porta RJ45/Ethernet, altoparlanti integrati, un hub USB e USB-C con Power Delivery di almeno 60 W.

Tutti i monitor inclusi ti forniranno per questo un segnale audio/video, Internet, uscita audio, porte USB per periferiche/dati e ricarica, praticamente tutto ciò che dovrai fare è collegare un cavo USB-C dal tuo monitor già configurato al tuo portatile!

Nel caso in cui il tuo laptop non supporti la modalità alternativa DisplayPort su USB-C, dovrai utilizzare un cavo USB e il caricabatterie standard del laptop insieme all’ingresso display del tuo scelta (HDMI, DisplayPort).

Philips 279P1

Il Philips 279P1 ha una luminosità di picco di 350 nit, un rapporto di contrasto statico di 1.000:1, una dimensione della gamma sRGB del 122% circa (con una modalità sRGB ) e supporto della profondità del colore a 10 bit con dithering per 1,07 miliardi di colori.

È calibrato in fabbrica a Delta E < 2 per un’eccellente precisione pronta all’uso.

Sebbene limitato a 60 Hz e senza una frequenza di aggiornamento variabile, i suoi colori vivaci, i dettagli nitidi e il tempo di risposta rapido offrono comunque un’esperienza piacevole.

Lo schermo del Philips 279P1 ha un sensore integrato che regola la luminosità in base all’illuminazione ambientale e ridurla dopo aver rilevato che nessuno è davanti allo schermo.

Troverai anche strumenti avanzati di regolazione dell’immagine, come cinque preset gamma e sei modalità di temperatura colore. SmartUniformity è disponibile anche per una migliore uniformità dello schermo a scapito del rapporto di contrasto.

Per quanto riguarda la connettività troviamo: DisplayPort 1.4, due porte HDMI 2.0, USB-C (DP 1.4 Alt Mode, 90 W PD), quattro porte USB 3.0 downstream, un jack per cuffie, RJ45 e due altoparlanti integrati da 3 W.

Philips 279P1 - Docking Monitor UHD USB-C da 27", regolabile in altezza (3840 x 2160, 60 Hz, HDMI 2.0, DisplayPort, USB-C, RJ45, USB Hub), colore: Nero
  • Semplifica il collegamento utilizzando il monitor tramite il cavo USB-C come docking station al tuo notebook. Inoltre, l'USB-C consente di alimentare e ricaricare il notebook senza ulteriori cavi con la corrente del monitor
  • La tecnologia Flicker Free e Low Blue Light garantisce una riduzione dell'affaticamento degli occhi e allo stesso tempo un aumento del comfort visivo. La sincronizzazione adattiva delle immagini consente immagini senza striature
  • Pannello IPS stabile, 4K, display opaco con tempo di risposta 4 ms, altezza regolabile, funzione girevole (Pivot), 2 altoparlanti da 3 W, cuffie, compatibile con montaggio a parete VESA 100 x 100, base rimovibile
  • Luminosità/contrasto: 350 cd/m²/1.000:1, connettori: 1x HDMI 2.0, 1x DisplayPort 1.4, 1x USB-C 3.2 Gen 1 (upstream, Power delivery fino a 65 W), 1x USB 3.2 Gen 1 (Upstream), 4x USB 3.2 (Downstream con 1 ricarica rapida. il BC 1.2), LAN Ethernet fino a 1 G*
  • Contenuto della confezione: monitor Philips 279P1/00 da 68,6 cm (27 pollici), cavo di alimentazione, HDMI, DisplayPort, CD con driver

Philips 329P1H

Il Philips 329P1H è fondamentalmente una versione da 32″ del 279P1, ma con alcune funzionalità extra e devo dire che la risoluzione 4K UHD è ottima su schermi da 32″. Con 140 PPI (pixel per pollice), ottieni molto spazio sullo schermo e dettagli vividi e potresti non aver bisogno di usare il ridimensionamento!

Proprio come la versione da 27″, il 329P1H ha una luminosità di picco di 350 nit, un rapporto di contrasto di 1.000:1 e una dimensione della gamma sRGB leggermente più ampia del 128% con una modalità di emulazione sRGB calibrata in fabbrica a Delta E < 2.

Supporta Adaptive-Sync, fornendo una frequenza di aggiornamento variabile all’interno della gamma 40-60Hz/FPS supportata per un’esperienza senza strappi se si dispone di una scheda grafica AMD o NVIDIA compatibile.

C’è un sensore integrato che può cambiare automaticamente la luminosità in base all’illuminazione ambientale o ridurla quando rileva che nessuno è davanti allo schermo.

Possiede una webcam integrata da 2 MP con supporto per Windows Hello.

Le opzioni di connettività includono: DisplayPort 1.4, due porte HDMI 2.0, USB-C (DP 1.4 Alt Mode, 90 W PD), RJ45, quattro porte USB 3.0 downstream (una con ricarica rapida da 7,5 W), un jack per cuffie e due altoparlanti integrati da 5 W.

Dell U3821DW

Se desideri un monitor ultrawide con docking integrato, il Dell U3821DW è quello che fa per te. Praticamente con un monitor ultrawide da 38″, ottieni la stessa altezza di un display 16:9 da 32″, ma con circa il 33% in più di spazio sullo schermo orizzontale, ottimo per la post-produzione. L’U3821DW ha una risoluzione dello schermo di 3840×1600, che si traduce in un’elevata densità di pixel di 111 PPI.

Supporta un’ampia gamma di colori con una copertura dello spazio colore DCI-P3 del 95% e dispone di una modalità sRGB calibrata in fabbrica (Delta E < 2).

Altre specifiche relative al pannello includono una luminosità di picco di 300 nit, un rapporto di contrasto di 1.000:1 e il supporto della profondità del colore a 10 bit con retinatura.

Supporta gli strumenti Picture in Picture, Picture by Picture, Uniformity Compensation e tonalità/saturazione/nitidezza dell’immagine con uno switch KVM integrato.

Le opzioni di connettività includono due porte HDMI 2.0, DisplayPort 1.4, USB-C (DP 1.4 Alt Mode, 90 W PD), una porta USB-C downstream aggiuntiva con 15 W PD, un hub USB 3.0 quad (4 downstream + 1 upstream), un jack per cuffie, RJ45 e due altoparlanti da 9 W.

Altre guide all’acquisto riguardo i monitor:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.