Philips 279P1: Recensione del Monitor 4K IPS con USB-C

Philips 279P1

Il Philips 279P1 è un monitor 4K economico con un ingresso USB-C che supporta l’alimentazione a 90 W e la modalità DisplayPort Alt. É uno dei monitor 4K con il miglior rapporto qualità-prezzo, offre un pannello IPS con colori vivaci e numerose funzionalità, inclusi sensori di luce integrati, supporto ergonomico e ricche opzioni di connettività.

Non è uno dei migliori monitor 4k sul mercato sicuramente ma può essere una validissima alternativa per chi cerca una soluzione economica.

Scheda tecnica

Dimensione dello schermo27 pollici
Risoluzione3840×2160 (Ultra HD)
Tipo di pannelloIPS
Proporzioni16:9 (widescreen)
Frequenza di aggiornamento60 Hz
Tempo di risposta4 ms (GtG)
Altoparlanti2x3W
PortiDisplayPort 1.4, 2x HDMI 2.0,
USB-C (modalità alternativa DP 1.4, PD 90 W)
AltreJack per cuffie, 4x USB 3.0, RJ45
Luminosità350 cd/mq
Rapporto di contrasto1000:1 (statico)
Colori1,07 miliardi (8 bit + FRC)
122% sRGB
VESASì (100x100mm)

Qualità dell’immagine del Philips 279P1

Anche se il principale punto di forza del monitor Philips 279P1 è la connettività USB-C, in realtà è un monitor 4K abbastanza completo considerando il suo prezzo.

Con una risoluzione 4K UHD, ottieni un’elevata densità di pixel di 163 PPI sullo schermo visualizzabile da 27″ del monitor. Una densità di pixel così elevata farà apparire piccoli oggetti piccoli, quindi dovrai applicare un po’ di ridimensionamento, che ridurrà la quantità di spazio sullo schermo, ma migliorerà ulteriormente la chiarezza dei dettagli.

Il monitor ha una luminosità di picco di 350 nit, sufficiente in condizioni di illuminazione normali e abbastanza buona per stanze particolarmente luminose.

Il rapporto di contrasto statico è di 1.000:1; questo è lo standard per i monitor a pannello IPS e sebbene non otterrai neri così profondi come quelli dei display a pannello VA (con un rapporto di contrasto di 3.000: 1), ottieni angoli di visione più ampi e colori più coerenti.

Grazie al suo pannello IPS, la qualità dell’immagine del Philips 279P1 non si degrada ad angolo e ottieni colori accurati e coerenti su tutto lo schermo, in ogni momento, che oltre alla calibrazione di fabbrica Delta E < 2 rende il monitor adatto per lavori con colori critici.

Il monitor ha una gamma di colori sRGB di circa il 122%, ovvero colori più saturi e vividi, ma è possibile limitare la gamma a circa il 100% di sRGB utilizzando la modalità sRGB nelle impostazioni della temperatura del colore nel menu OSD.

La profondità del colore a 10 bit è supportata tramite dithering per 1,07 miliardi di colori e meno banding.

Come monitor a pannello IPS, il Philips 279P1 ha un po’ di bagliore IPS visibile, ma non è evidente durante il normale utilizzo.

Prestazione del monitor Philips 279P1

A causa della sua bassa frequenza di aggiornamento di 60 Hz e della mancanza di tecnologia di frequenza di aggiornamento variabile, il monitor non interesserà particolarmente i gamer, ma grazie alla risoluzione 4K del monitor e ai colori vivaci forniti dal pannello IPS, i fotografi lo troveranno fantastico.

Con una velocità del tempo di risposta dei pixel di 4 ms (GtG), non ci saranno tracce visibili dietro gli oggetti in rapido movimento, mentre il ritardo di input di ~10 ms si traduce in un ritardo impercettibile a 60 Hz.

Sono disponibili quattro modalità di overdrive del tempo di risposta nell’impostazione SmartResponse: Off, Fast, Faster e Fastest. Poiché la modalità “Più veloce” aggiunge overshoot, dovresti usare il preset “Più veloce”.

FreeSync non è supportato, il che significa che otterrai uno strappo dello schermo a meno che non abiliti V-Sync: in questo caso, ti consigliamo di utilizzare il trucco V-Sync per ridurre al minimo la latenza di input aggiunta.

La retroilluminazione del monitor è priva di sfarfallio e c’è un filtro luce blu basso integrato. Queste due funzioni possono prevenire l’affaticamento/affaticamento degli occhi e il mal di testa causati dall’uso prolungato dello schermo.

Caratteristiche del monitor Philips 279P1

C’è un sensore integrato che può regolare automaticamente la luminosità dello schermo in base all’illuminazione ambientale tramite la funzione LightSensor. La funzione PowerSensor ridurrà la luminosità del monitor quando rileva che nessuno si trova davanti allo schermo.

Per la navigazione nel menu OSD, sono presenti quattro tasti di scelta rapida accanto al pulsante di accensione nella cornice inferiore dello schermo, sul lato destro.

Oltre alle impostazioni dell’immagine standard, sono disponibili strumenti avanzati di regolazione dell’immagine, come cinque preset gamma (da 1,8 a 2,6) e sei modalità di temperatura colore (5000K, 6500K, 7500K, 8200K, 9300K e 11500K).

C’è anche la funzione SmartImage, che consiste in vari preset di immagine, tra cui Office, EasyRead, Photo, Movie, Game, Eco, LowBlue e SmartUniformity.

SmartUniformity può migliorare la luminosità e l’uniformità del colore a scapito del rapporto di contrasto.

Connettività Philips 279P1

Il Philips 279P1 presenta un design con cornici ultrasottili e una buona gamma di ergonomia, tra cui regolazione dell’altezza fino a 150 mm, rotazione di +/- 90°, rotazione di +/- 180°, inclinazione -5°/35° e VESA 100×100 mm.

Lo schermo ha un rivestimento antiriflesso a bassa foschia al 25% che previene i riflessi, ma non fa apparire l’immagine sgranata.

Gli ingressi del display sono abbondanti e includono DisplayPort 1.4, due porte HDMI 2.0 e una porta USB di tipo C (DisplayPort 1.4 Alt Mode, 90 W Power Delivery), tutte e tre con HDCP 2.2.

Hai anche due porte USB 3.0 a valle sul retro, altre due laterali (una con ricarica rapida), una porta USB-B a monte, un jack per cuffie, una porta Ethernet e due altoparlanti integrati da 3 W.

Miglior prezzo

Philips 279P1 - Docking Monitor UHD USB-C da 27", regolabile in altezza (3840 x 2160, 60 Hz, HDMI 2.0, DisplayPort, USB-C, RJ45, USB Hub), colore: Nero
  • Semplifica il collegamento utilizzando il monitor tramite il cavo USB-C come docking station al tuo notebook. Inoltre, l'USB-C consente di alimentare e ricaricare il notebook senza ulteriori cavi con la corrente del monitor
  • La tecnologia Flicker Free e Low Blue Light garantisce una riduzione dell'affaticamento degli occhi e allo stesso tempo un aumento del comfort visivo. La sincronizzazione adattiva delle immagini consente immagini senza striature
  • Pannello IPS stabile, 4K, display opaco con tempo di risposta 4 ms, altezza regolabile, funzione girevole (Pivot), 2 altoparlanti da 3 W, cuffie, compatibile con montaggio a parete VESA 100 x 100, base rimovibile
  • Luminosità/contrasto: 350 cd/m²/1.000:1, connettori: 1x HDMI 2.0, 1x DisplayPort 1.4, 1x USB-C 3.2 Gen 1 (upstream, Power delivery fino a 65 W), 1x USB 3.2 Gen 1 (Upstream), 4x USB 3.2 (Downstream con 1 ricarica rapida. il BC 1.2), LAN Ethernet fino a 1 G*
  • Contenuto della confezione: monitor Philips 279P1/00 da 68,6 cm (27 pollici), cavo di alimentazione, HDMI, DisplayPort, CD con driver

Dovresti acquistare il Philips 279P1

Se disponi di un laptop che supporta USB-C PD e DP Alt Mode e desideri una configurazione priva di ingombri ti consente di goderti una straordinaria qualità dell’immagine, prestazioni fluide e una miriade di funzioni utili aggiuntive su un prezzo accessibile!

Altre recensioni dei monitor:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui