La tecnica di Rembrandt nella fotografia

Come funziona la tecnica di illuminazione di Rembrandt e come disporre le luci nello studio fotografico.

Illuminazione rembrandt

Questo articolo ti mostrerà come impostare e utilizzare l’illuminazione Rembrandt nelle tue foto. Ti spiegherò tutto, da cos’è il “triangolo di luce” a dove posizionare la fotocamera e le luci per raggiungere quest’effetto. Alla fine della guida, vedrai che l’illuminazione Rembrandt è sorprendentemente facile da gestire e realizzerai straordinari ritratti ad alto contrasto che catturano davvero l’attenzione dello spettatore.

Cos’è l’illuminazione Rembrandt?

L’illuminazione Rembrandt è una tecnica per la fotografia di ritratto che prende il nome da Rembrandt Harmenszoon van Rijn, il grande pittore che sicuramente avrai già sentito nominare, e al suo modo di illuminare un viso.

L’illuminazione Rembrandt è un effetto che è ampiamente utilizzato nelle fotografie promozionali delle star del cinema perché le mostra in modo drammatico e accattivante

Usando questa tecnica di illuminazione crei istantaneamente ombre e contrasto e, naturalmente, il caratteristico “triangolo di luce”.

Come creare una configurazione di illuminazione Rembrandt

Gli stili di illuminazione sono determinati dal posizionamento della sorgente luminosa. L’illuminazione di Rembrandt è creata dalla singola fonte di luce che si trova a un angolo da 40 a 45 gradi e più in alto rispetto al soggetto.

Idealmente, hai bisogno di una stanza buia con uno sfondo scuro, uno studio fotografico sarebbe, ovviamente, perfetto, ma so che non tutti hanno facile accesso a uno studio fotografico! Quindi, se questo è il tuo caso, ti consiglio di trovare un modo per creare uno sfondo scuro con lo spazio che hai a disposizione. Potresti aspettare fino al tramonto, quando la mancanza di luce ti consentirà di creare un’illuminazione efficace anche se stai lavorando in una stanza decorata con colori chiari.

La scelta delle impostazioni della fotocamera dipende da come illumini l’immagine e da dove la prendi.

Se scatti durante il giorno e non riesci a bloccare la luce del giorno per creare un aspetto ad alto contrasto, dovrai utilizzare il flash, una velocità dell’otturatore elevata e un ISO basso. L’utilizzo di queste impostazioni insieme può “uccidere” completamente la luce ambientale e creare un ritratto di illuminazione Rembrandt scuro e suggestivo.

Puoi anche usare un’apertura più bassa per ammorbidire l’aspetto della tua immagine: aiuterà a levigare i toni della pelle. Un’apertura più stretta darà bordi più duri e più contrasto.

Questa è davvero la parte importante di un impianto di illuminazione! 

  1. La tua luce chiave deve essere impostata a circa 45 gradi, un po’ davanti a una posizione laterale diretta, rispetto al soggetto. Per una luce morbida e gradevole, usa un ombrello fotografico o un softbox .
  2. Posiziona la luce più in alto del livello degli occhi, appena sopra la testa del soggetto: usa un supporto per luci o un morsetto per farlo. Quindi inclina la luce verso il soggetto.
  3. Ricorda: stai cercando quel triangolo di effetto luce. Questo dovrebbe essere visto sotto l’occhio del soggetto. Sarà sul lato opposto a dove si trova la luce chiave.

Se non riesci a vedere il triangolo, regola la posizione della luce chiave e continua a rivedere le immagini mentre procedi.

Prova la luce della finestra piuttosto che il flash 

La bellezza dell’illuminazione Rembrandt per i ritratti è che non hai bisogno di luci fantasiose o flash: puoi usare una finestra per illuminare il tuo soggetto. I principi sono gli stessi: la fonte di luce (in questo caso una finestra) dovrebbe essere a 45 gradi dal soggetto e sopra la testa.

Prima di tutto, l’ ora del giorno e la qualità della luce. La luce del sole a mezzogiorno darà un aspetto duro e ad alto contrasto. La luce più morbida al tramonto o la luce con copertura nuvolosa offriranno diffusione.

Conclusione

La chiave con l’illuminazione Rembrandt, come con tutta la fotografia, è conoscere l’impatto drammatico che la luce può avere sulle tue immagini .

Come disse George Eastman, il fondatore di Kodak: “Abbraccia la luce. Ammiralo. Lo adoro. Ma soprattutto conoscere la luce. Conoscilo per tutto ciò che vali e conoscerai la chiave della fotografia”.

Speriamo che questa guida abbia dimostrato che l’illuminazione Rembrandt è una tecnica che vale la pena provare e che non deve essere complicata da padroneggiare. È una tecnica che può essere sperimentata in diversi modi usando flash, luci da studio , o semplicemente la luce da una finestra e può essere un punto di partenza per la sperimentazione.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui