Troy Moth e l’Orso Disperso Nella Discarica

Troy Moth, foto Orso disperso nella Discarica
Troy Moth, foto Orso disperso nella Discarica

Quello che ha ritratto il fotografo Troy Moth è devastante, un orso disperso nella discarica.

La foto devastante di Troy Moth dell’orso nella discarica ha fatto il giro del mondo.
Ormai siamo abituati alle peggiori catastrofi, abbiamo visto di tutto, ma è la prima volta che troviamo un orso disperso in una discarica.

Grazie al suggerimento di un suo amico, il fotografo canadese è riuscito ad avvistare ben 7 orsi che giravano dispersi nella discarica.

Troy Moth ha chiamato questa fotografia “Insibile Horseman – 2017“, rimandando il titolo ai cavalieri dell’apocalisse.
In poco tempo la foto è diventata virale su tutti i Social Network suscitando lo scalpore e lo sdegno di milioni di persone.
Un’immagine degna di Day After Tomorrow, dove il disastro che ha creato l’uomo fa da padrone.

Troy Moth e l’orso nella discarica

“Stavo lavorando per un documentario, grazie ad un suggerimento di un mio amico sono andato in questa discarica, quello che mi sono trovato davanti è stato tremendo.
Più di 5 orsi giravano in cerca di cibo tra i rifiuti e gomme di automobili che bruciavano, non ero pronto a fotografare quello che stavo vedendo.
Sono tornato il giorno dopo ed ho trovato quest’orso chino che mangiava nella discarica, in quel secondo ho pensato “Ma cosa sta succedendo al nostro pianeta?”

Troy Moth e il cavalluccio marino

Il fotografo Troy non è nuovo a questo tipo di foto di denuncia.
Uno dei suoi scatti più famosi che è diventato virale sempre quest’anno riguarda un cavalluccio marino che stringe un coton fioc.

Troy Moth e la foto del cavalluccio marino con il Coton Fioc
Troy Moth e la foto del cavalluccio marino con il Coton Fioc

 

Siete ancora convinti che non stiamo rovinando questo mondo?
Cosa stiamo aspettando prima che arriviamo al punto di non ritorno? Sempre se non ci siamo già arrivati.

Segui il profilo ufficiale di Troy Moth su Instagram

Commenta questo articolo

Condividi