Distorsione Ottica: Comprenderla e Correggerla

Cosa vuol dire distorsione dell'obiettivo? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? È un problema che può essere utilizzato in modo creativo? Come si può risolvere in post-produzione?

Distorsione ottica spiegazione

Hai mai guardato una delle tue immagini e pensato, perché gli obiettivi della fotocamera distorcono il viso? Beh, la risposta è semplice, l​a causa è la distorsione dell’obiettivo.

In questo articolo, vedremo perché si verifica la distorsione dell’obiettivo, come evitarla e come correggerla in fase di post-elaborazione.

Iniziamo!

Che cos’è la distorsione dell’obiettivo?

Distorsione obiettivo fotocamera

La distorsione dell’obiettivo, o distorsione ottica, si verifica in molti obiettivi di varie lunghezze focali e non centra nulla la qualità o il prezzo, avviene anche in costosi obiettivi professionali.

Per capire perché succede, pensa prima a cosa sono effettivamente le lenti: sono pezzi di vetro curvi che devono trasferire un’immagine sulla superficie piana del sensore della fotocamera.

Per dirla semplicemente, la distorsione ottica fa apparire le linee rette curve o deformate nelle fotografie.

C’è un altro tipo di distorsione chiamata distorsione prospettica che si verifica come risultato del posizionamento della fotocamera rispetto al soggetto.

Prima di tutto, però, ci sono tre diversi tipi di distorsione ottica. Diamo un’occhiata:

Distorsione del barilotto

La distorsione del barilotto si verifica quando le linee verticali e orizzontali sembrano sporgere dal centro dell’immagine. Spesso puoi vederlo nelle immagini grandangolari dei paesaggi urbani.

Ovviamente, non sono solo linee e bordi, è ogni pixel, ma è nelle linee rette e nei bordi lontani dal centro che lo noterai.

La distorsione a barilotto è presente nella maggior parte degli obiettivi a focale fissa grandangolari e degli obiettivi zoom , come gli obiettivi a focale fissa con lunghezza focale di 14 mm, 20 mm e 24 mm fino agli zoom con lunghezza focale variabile di 14-24 mm e 16-35 mm.

La quantità di distorsione a barilotto sarà sempre diversa a seconda non solo dell’obiettivo ma anche della distanza tra la fotocamera e il soggetto che stai fotografando.

Negli obiettivi standard, vedrai la distorsione a barilotto in modo più evidente quando fotografi cose con linee chiaramente definite, il centro dell’immagine può sembrare otticamente corretto, ma più ci si avvicina ai bordi dell’immagine più evidente diventa la distorsione.

Tuttavia, non sono solo gli edifici a mostrare una distorsione a barilotto. Avvicinati troppo a una persona con un obiettivo grandangolare come un 24 mm e deformerà il loro aspetto, ricordatelo sempre, per questo non si fotografano quasi mai persone da vicino con obiettivi grandangolari.

Gli obiettivi fisheye sono obiettivi ultra-grandangolari specializzati: variano nelle lunghezze focali e puoi trovare fisheye da 8 mm e fisheye da 15 mm. Gli obiettivi fisheye fanno un uso creativo della distorsione a barilotto.

Quando fotografi un’immagine con un fisheye, stai cercando quel caratteristico aspetto distorto, per questo non è qualcosa da evitare. I fisheye catturano angoli di visione estremamente ampi e la distorsione a barilotto è inevitabile in queste immagini: l’aspetto distorto degli obiettivi fisheye è ciò che conferisce loro fascino.

Distorsione a cuscinetto

La distorsione a cuscinetto si verifica quando le linee verticali e orizzontali sembrano pizzicare nel punto centrale di un’immagine. La distorsione a cuscinetto è abbastanza comune negli obiettivi zoom, in particolare nei teleobiettivi come un 70-200 mm.

La distorsione a cuscinetto è più evidente all’estremità del teleobiettivo della lunghezza focale (ad esempio, 200 mm). Proprio come la distorsione a barilotto, la distorsione a cuscinetto è più evidente nelle immagini con linee rette chiaramente definite.

Diventa più evidente quanto più le linee rette si avvicinano al bordo della cornice perché queste sembrano cadere verso il centro dell’immagine.

Distorsione ondulata

I baffi, chiamati anche distorsione ondulata o complessa, si verificano solo in alcuni obiettivi ed è una combinazione degli effetti a barilotto e a cuscinetto. È probabilmente il tipo di distorsione ottica più difficile da “affrontare“.

Questo perché le linee rette vicine al centro si curvano verso il centro della cornice, mentre le linee rette più esterne si curvano verso il bordo della cornice. La distorsione ondulata è più evidente negli obiettivi più vecchi. Alcuni vecchi zoom grandangolari da 18-35 mm, ad esempio, mostrano la distorsione ondulata nel peggiore dei modi ed è molto difficile da correggere in post-produzione.

Che cos’è la distorsione prospettica?

La distorsione prospettica è diversa dalla distorsione ottica. A differenza della distorsione ottica, non è correlata all’obiettivo che stai utilizzando.

La distorsione prospettica riguarda il soggetto che stai fotografando e la distanza e l’angolazione da cui lo stai fotografando.

Avvicinati troppo a un oggetto, una persona o un edificio con qualsiasi obiettivo e si distorcerà. Stai alla giusta distanza e posiziona la tua fotocamera all’angolazione giusta e puoi ridurre o rimuovere quella distorsione, anche quando usi obiettivi grandangolari.

Ma ovviamente ci sono molte situazioni in cui non puoi andare più indietro. Inoltre, in determinate circostanze, se sei andato abbastanza lontano da rimuovere la distorsione, il tuo soggetto potrebbe diventare troppo piccolo.

La distorsione della prospettiva lineare si verifica quando si punta la fotocamera verso l’alto o verso il basso su un oggetto. L’evento più ovvio è puntare su un edificio o giù per una strada di edifici alti e gli edifici, invece di essere verticali, sembrano inclinati verso l’interno. Lo stesso effetto può essere visto facilmente con lampioni o alberi ad alto fusto.

Per correggere le distorsioni della prospettiva lineare in fase di post-elaborazione, puoi utilizzare gli strumenti integrati in Adobe Photoshop, Lightroom e altri software. 

La distorsione prospettica può verificarsi anche in altri modi. Nella maggior parte delle immagini, il primo piano sembra troppo grande per lo sfondo. Potremmo semplicemente accettare che questa è prospettiva e significa solo che siamo più vicini al primo piano.

Tuttavia, può anche dare una sensazione imprecisa alla fotografia in cui le cose non sembrano reali.

Come al solito, però, puoi trasformare l’errore in un effetto utile. Ad esempio, i fotografi di paesaggi usano spesso questa distorsione per privilegiare il primo piano, ad esempio il bordo di un lago, per mostrare meglio le montagne e il cielo in lontananza.

Un’altra situazione che incontrerai è la distorsione degli oggetti in primo piano, in particolare quando utilizzi obiettivi grandangolari.

Un’immagine ravvicinata di un viso e di una testa può sembrare grande e dominante, ma può anche sembrare divertente: puoi giocarci per ottenere un effetto comico come discuteremo di seguito.

Potresti sentire alcuni fotografi dire che puoi “aggiustare” la distorsione prospettica usando un teleobiettivo.

Con un teleobiettivo, devi stare più indietro per scattare la tua fotografia e adattarla a tutto, la distorsione prospettica riguarda la distanza della fotocamera dal soggetto, spostati più indietro e ti ritroverai con un’immagine con meno distorsione.

Come si può evitare la distorsione dell’obiettivo?

Ecco alcuni suggerimenti rapidi per evitare la distorsione:

  • Evita obiettivi grandangolari estremi: più ampio è l’obiettivo maggiore è la distorsione. A volte è necessario un obiettivo grandangolare estremo e la distorsione è inevitabile, ma se hai lo spazio per fare un passo indietro, potresti prendere in considerazione lunghezze focali diverse.
  • Non avvicinarti troppo: in molti obiettivi ciò aumenterà la distorsione ottica e in tutti gli obiettivi aumenterà la possibilità di distorsione prospettica.
  • Sii consapevole della tua composizione: ci sono molte situazioni in cui alcune distorsioni possono essere accettabili o addirittura cercate.
  • Utilizzare un nifty 50: Gli obiettivi da 50 mm sono spesso visti come obiettivi “tuttofare“. Un obiettivo da 50 mm è ottimo per ritratti, fotografia di strada e molti altri tipi di fotografia, inclusa l’architettura.

Come correggere le distorsioni dell’obiettivo?

Come si corregge una distorsione grandangolare o una distorsione a cuscinetto?

Per fortuna, Adobe Lightroom, Photoshop, Exposure X6, Luminar AI e vari altri popolari editor rendono semplice la correzione della distorsione con un clic

Ecco come correggere la distorsione dell’immagine utilizzando le app di post-elaborazione più comuni:

Correzione della distorsione dell’obiettivo con Lightroom

Puoi correggere la distorsione dell’obiettivo con Lightroom in modo davvero efficace e semplice. Le opzioni si trovano tutte all’interno delle schede Correzioni obiettivo e Trasforma.

Prima di tutto, puoi provare a caricare le correzioni automatiche del profilo, che si basano sull’obiettivo specifico che stai utilizzando.

Ciò correggerà automaticamente sia la distorsione che la vignettatura causate dall’obiettivo, non è certamente una soluzione universale ma ottimale.

Tuttavia, sebbene ciò corregga alcune distorsioni ottiche, si baserà sull’obiettivo, non sull’immagine. Quindi, se hai a che fare con distorsioni ottiche o distorsioni prospettiche davvero visibili, dovrai correggerle manualmente.

Una correzione precisa della distorsione in Lightroom richiede un piccolo sforzo in più, trova la scheda Trasforma. Qui troverai tutte le opzioni necessarie per correggere e mettere a punto la distorsione dell’obiettivo.

Puoi iniziare provando le opzioni automatiche nella scheda Trasforma.

Fai clic su Auto: ti darà una buona correzione della distorsione dell’obiettivo a tutto tondo. Ci sono altre opzioni automatiche da provare nella scheda Trasforma; ecco un elenco completo.

  • Verticale: consente di correggere la distorsione verticale nell’immagine.
  • Livello: corregge eventuali distorsioni orizzontali.
  • Auto: Vengono corrette sia le distorsioni verticali che quelle orizzontali. Auto tenta anche di portare un buon equilibrio all’immagine complessiva senza la necessità di ritagliare o perdere parti di essa.
  • Guidato: Questo ti dà più controllo e ti permette di disegnare guide per correggere la distorsione prospettica.
  • Pieno: Simile ad Auto in quanto corregge le distorsioni verticali e orizzontali, tuttavia, a differenza di Auto, correggerà le distorsioni più estreme e potrebbe causare il ritaglio.

Se la distorsione non è troppo evidente, una di queste opzioni può fare al caso tuo e risolvi la situazione.

Correzione della distorsione dell’obiettivo con Photoshop

Photoshop fa un ottimo lavoro nel correggere le distorsioni dell’obiettivo. 

Per iniziare a correggere la distorsione della lente in Photoshop, vai su Filtro, quindi seleziona Distorsione lente. Da qui, puoi prima scegliere la correzione automatica e inserire le informazioni sulla fotocamera e sull’obiettivo. Proprio come su Lightroom, a volte le opzioni automatiche non funzionano, nel qual caso seleziona Personalizzato.

In Personalizzato, puoi mettere a punto le correzioni dell’obiettivo. Innanzitutto, attiva la griglia nella scheda Personalizza facendo clic su Mostra griglia: si trova in basso a sinistra nell’immagine. La griglia ti aiuterà a vedere se le linee nella tua foto sono dritte o meno.

Per definire un orizzonte rettilineo, usa lo strumento Raddrizza, a sinistra. Quindi puoi utilizzare i dispositivi di scorrimento nella scheda Trasforma per correggere le prospettive verticale e orizzontale.

Se trovi che l’immagine è rigonfia (come nella distorsione a barilotto) o pizzica (come nella distorsione a cuscinetto), puoi utilizzare il dispositivo di scorrimento Rimuovi distorsione. Scoprirai che correggere le distorsioni dell’obiettivo in Photoshop può essere davvero potente.

Conclusione

Sia che le tue immagini soffrano di distorsione a barilotto che a cuscinetto, sia che tu scelga di lavorare in modo creativo con il tuo campo visivo per esagerare la distorsione nell’immagine, spero che questa guida ti abbia aiutato a capire un po’ meglio l’argomento e capire come correggere un’eventuale distorsione non voluta.

Come sempre, lascia qualsiasi domanda o commento qui sotto!

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui