HomeFotografiMatteo Bertetto: La fotografia è moderna!

Matteo Bertetto: La fotografia è moderna!

Ciao Matteo, piacere di conoscerti!

Leggendo la tua biografia hai iniziato presto ad avere la passione per la fotografia, dopo un tuo viaggio ad Amsterdam precisamente, ma in quale momento preciso è iniziato il tuo “viaggio”? Qual è stato l’evento che hai immortalato che ti ha fatto capire che quella sarebbe stata la tua strada?

Beh diciamo che ormai è passato molto tempo ed il ricordo è un po offuscato. Non c’è stato un episodio netto e particolare, è stato un avvicinarsi alla fotografia lento e costante iniziando proprio con quel viaggio ad Amsterdam.

Vedendo il tuo sito mi viene solamente tanta invidia, i posti che sei riuscito a fotografare farebbero morire di invidia qualsiasi viaggiatore: Stati Uniti, Emirati Arabi, Irlanda, Scozia, Portogallo. Ma qual è il posto che più ti è rimasto nel cuore?

Fotograficamente e tecnicamente, Dubai, perchè, per mettere in pratica la mia tecnica fotografica notturna, è il luogo ideale, ma il posto che più mi è rimasto nel cuore, ovviamente, è l’Islanda. Chiunque almeno una volta nella vita dovrebbe fare un viaggio in Islanda, anche chi non fa foto. Là trovi un mix tra neve, ghiaccio, iceberg, aurora boreale, solfatare, geyser, mareggiate oceaniche e, se hai fortuna, qualche piccola eruzione vulcanica. 

E dei tuoi numerosi viaggi in Italia?

L’Italia alla fine non la valorizziamo perchè è già casa nostra, ma è il paese più bello del mondo. Abbiamo un sacco di bei posti, sia interni che sulla costa, ma il posto più ricco di spot fotografici e di bei paesini caratteristici per me rimane casa mia, ovvero la liguria. Nel particolare La Spezia, perchè in un raggio di pochi km hai: Lerici e Tellaro, Porto Venere e le 5 Terre, luoghi incredibili che fanno invidia al mondo e che ormai i turisti vengono a visitare tutto l’anno.

Ho notato che il tuo gruppo si chiama proprio Fotografia Moderna A&M, abbiamo qualcosa che ci unisce, forse la visione della fotografia in ottica appunto moderna. Io personalmente non disdegno la post-produzione, anzi, reputo che abbia migliorato e non di poco il nostro campo. Tu cosa ne pensi?

Infatti, nel 2015 abbiamo creato il nostro gruppo con la dicitura A&M proprio per differenziarci perchè immaginavo bene che con il titolo Fotografia Moderna ci fossero già altre realtà e ancora altre ne sarebbero nate, essendo un nome molto comune. Sicuramente ha anche il significato di visione moderna della fotografia. La post produzione è tutto, è quel 50% che manca, da fare poi a casa per completare la fotografia. Un tempo si chiamava camera oscura, oggi si chiama camera chiara ed è Photoshop o Lightroom. Oggi non fare post produzione è come fare una pizza e poi non infornarla!

Sei un purista con Lightroom o utilizzi altri software per la post-produzione?

Lightroom è un buon software per iniziare e o per gestire flussi di lavoro come servizi di matrimoni, ma per l’elaborazione tecnica ed accurata di foto di paesaggio è molto meglio Adobe Photoshop che, per il mio lavoro è indispensabile.

Ho visto che tra i prodotti che hai creato c’è “MB Panel V6”, un Plug-in per Photoshop che permette di risparmiare molto tempo in fase di editing. Complimenti davvero! Ma qual è il confine che un fotografo non deve mai superare secondo te in fase di editing? Anzi, c’è un limite?

Beh sicuramente un limite c’è!! Ed è evitare di alterare la realtà! Se una foto ha la luce calda e color oro, non è giusto spegnerla e desaturarla facendola diventare bianca, se la via lattea in quel posto non c’è o non si vede, non è corretto incollare un cielo fatto da un’altra parte. Purtroppo, oggi, nel digitale ci sono molti furbacchioni che esaltano la foto stravolgendo totalmente la realtà delle cose, spacciandola poi per fotografia e cercare di acchiappare più like possibili, ma fare fotografia è un’altra cosa. Fare fotografia di paesaggio vuol dire viaggiare, fare esperienza e portare a casa quello che abbiamo visto veramente. Se il cielo era totalmente sereno pazienza, rimarrà cosi.

A tal proposito volevo chiederti cosa ne pensi dei vari Midjourney, Dall-E e generatori di contenuti da intelligenza artificiale. Pensi che il lavoro del fotografo possa essere a rischio o anzi fa aumentare l’interesse verso il settore?

Penso che come gli NFT sia una bolla e che si sgonfierà quasi subito. Il bello della fotografia è uscire e immortalare qualcosa di reale, non stare seduti al pc a inventare roba. A quel punto mi guardo un film non è meglio? L’intelligenza artificiale può giusto andare bene per creare una copertina del signore degli anelli, fotograficamente non ruberà mai niente a nessuno. Certo che questo attirerà molti ragazzi e smanettoni del pc che forse inizieranno a fotografare come nuove leve.

Dove ti vedi tra 10 anni e come vedi cambiata la fotografia tra 10 anni?

Mah tra 10 anni spero in pensione, o meglio spero di aver tirato un pò i remi in barca e spero di godermi i frutti di quello che ho duramente costruito, vedremo. Sicuramente finchè avrò fiato in corpo, penso che farò sempre foto di paesaggio e viaggi di questo tipo solo che vorrei, appena possibile, rallentare un pò perchè tra fare corsi, seguire la Bertetto Academy, il gruppo Fotografia Moderna A&M, la produzione del software MB Panel, rispondere a tutti e fare viaggi non è che rimanga molto tempo, ed alcune giornate sono tutt’altro che rilassanti. Il mondo del web oggi è molto veloce e non perdona, richiede di essere sempre online e sempre disponibile, se ti assenti anche per un breve periodo è finita.

Matteo Bertetto vede il mondo in bianco e nero o a colori?

Sicuramente a colori. La fotografia in bianco e nero la vedo bene per delle vecchie foto ricordo, oppure per delle foto di ritratto o reportage. Ma la fotografia di paesaggio è e sarà sempre a colori con tutte le sue belle sfumature.

Grazie mille per la tua disponibilità!

Grazie a voi è stato un piacere!

Link utili: Sito ufficialePlugin MB Panel V6Gruppo FacebookCorso e sviluppo per la fotografia dei paesaggi

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO