HomeAttrezzatura FotograficaAction CamNilox Dual S: Due schermi al prezzo di uno

Nilox Dual S: Due schermi al prezzo di uno

Finalmente troviamo un’action cam progettata per i vlogger, la Nilox Dual S possiede due schermi, proprio come tutti i vlogger desiderano, ed è riuscita a mantenere un prezzo di vendita davvero molto basso, poco più di 100 euro. Un’action cam versatile, con una buona qualità di ripresa delle immagini, stabilizzazione non proprio impeccabile soprattutto quando inizia a scendere la luce del giorno (come tutte le action cam cinesi che non sono GoPro) ma in pieno rapporto qualità prezzo.

In poche parole la Nilox Dual S è un’action cam con dei compromessi, ma ad un prezzo che davvero è impossibile non essere incuriositi dalle sue caratteristiche comunque al di sopra della media. Vediamo insieme in questo articolo tutte le sue specifiche e come si comporta nelle riprese!

Materiali utilizzati

Già al tatto si sente subito che parliamo di plastica, addirittura se si stringe un po’ in mano si sentono qualche scricchiolio, ma con i suoi 65 grammi, batteria inclusa, diventa una delle videocamere sportive più leggere sul mercato. Anche la copertura della lente è di plastica, non dà proprio tanta fiducia, per questo vi consiglio di utilizzare la cam sempre dentro la sua custodia impermeabile in modo da tenerla al sicuro.

Tanto che dopo una caduta da pochi centimetri il display della fotocamera anteriore si è rovinato graffiandosi tutto.

Custodia che troverete già nell’acquisto, perché a suo merito bisogna dire che nella confezione si trovano anche:

  • 1 Panno per pulire la lente
  • 4 Laccetti
  • Batteria di riserva
  • Adesivi
  • Custodia
  • Ganci e accessori vari

Caratteristiche tecniche

Ma vediamo subito le caratteristiche della Nilox Dual-S:

  • Video (anche in loop): 4K@60fps, 2,7K@30fps, 1080p@120fps. 720p@240fps (slow motion 4x a 1080p, 8x a 720p)
  • Time Lapse: fino in 4K a intervalli di 0,5, 1, 2, 5, 10, 30 o 60 secondi
  • Foto: 24, 20, 16, 13 ed 8 megapixel
  • Burst: 3, 5, 10 pose al secondo

Si può impostare il timer per l’autoscatto (fino a 20 secondi) e scattare foto ad intervalli di 3, 10, 15, 20 o 30 secondi.

La videocamera a dir il vero è molto semplice da utilizzare, ci sono due menu principali per ogni modalità di ripresa. Non si può cambiare il campo di ripresa, si può giusto attivare la stabilizzazione elettronica che riduce sensibilmente la scena cercando di rimediare elettronicamente alla fluidità della scena, ma considerando i nuovi smartphone non a minimamente paragone, comunque i movimenti regolari sono abbastanza fluidi, quindi se non dovete fare riprese sportive troppo mosse il risultato è più che ottimale.

Si può correggere la distorsione delle foto in modo da averle “piatte” e non con l’effetto fish-eye. Si può modificare il bilanciamento del bianco, la compensazione dell’esposizione, la nitidezza, i bitrate e addirittura la sensibilità ISO.

Non si possono modificare quando ci si trova nella schermata di registrazione, bisogna andare ogni volta nel menu principale.

Lo schermo frontale non ha alcun controllo, si può solo accendere o spengere e la ripresa è ritagliata rispetto a quella posteriore visto le diverse proporzioni. Da notare che l’immagine è specchiata e non c’è la possibilità di ribaltarla.

Non si possono tenere accese entrambe, o il display anteriore o quello posteriore.

Prestazioni

I video prodotti sono piuttosto saturi, con un contrasto elevato, in pratica il classico filmato che va bene per Instagram, anche se non è proprio la definizione che mi aspetto da un 4k.

Nelle scene diurne ben illuminate non ci sono problemi, ma appena si entra in una zona senza troppa luce si inizia a percepire un po’ di rumore digitale, che poi diventa esagerato nelle riprese notturne rendendole praticamente inutili senza alcun dettaglio.

Parlando dell’intervallo dinamico siamo nella media, in presenza di forti luci c’è un certo viraggio al giallo, sia delle foto che dei video, anche andando a selezionare proprio “soleggiato” come bilanciamento automatico ma è una caratteristica di tutte le action cam economiche.

La nota più deludente della Nilox Dual S in realtà è la stabilizzazione digitale, consiglio vivamente di utilizzare un gimbal per action cam per avere delle riprese fluide perché il risultato ottenuto non è proprio il massimo.

La batteria è da 1.050 mAh, garantisce più o meno 60 minuti di registrazione in 4K@60fps con la fortuna di avere già a portata di mano una seconda batteria inclusa nella confezione.

La ricarica avviene tramite micro USB, e l’indicazione di autonomia residua sulla action cam è a tacche, senza rilevare il valore percentuale esatto.

Prezzo

Il suo prezzo di listino è poco meno di 150 euro ma si trova spesso in offerta. Bisogna dire che a queste cifre non è facile trovare action cam con due schermi a colori e che registrino in 4K@60fps.

Conclusione

Scendendo un po’ a compromessi si può dire che la Nilox Dual S 4K è un action cam per chi vlogger che hanno un canale youtube o Instagram e vogliono pubblicare immediatamente le riprese senza modificarle troppo con i colori. Il doppio schermo è la maggior comodità e se accompagnata ad un gimbal economico può dare grandi soddisfazioni.

Guarda le recensioni delle altre action cam:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO