HomeLezioni di FotografiaColorimetria FotograficaNit Luminosità: Perché è importante per uno schermo

Nit Luminosità: Perché è importante per uno schermo

Con gli schermi che migliorano nei nostri monitor, televisori e smartphone, continua a emergere una misurazione specifica: nit di luminosità. La maggior parte degli schermi in questi giorni arriva con oltre 500 nits, mentre i migliori potrebbero superare i 1.000 e persino raggiungere il picco di oltre 2.000!

Ma cosa sono esattamente i nits? E perché sono importanti per un monitor?

Cosa sono i nit di luminosità?

Candela è un modo per misurare l’intensità della luce, ed è l’unità di base dell’intensità luminosa nel Sistema Internazionale di Unità (SI).

Non entreremo in numeri specifici, dopo tutto, il punto centrale di questo post è spiegare i nit di luminosità in parole povere e non vogliamo renderlo eccessivamente complicato. Ma quello che devi sapere è che l’intensità luminosa di una candela di cera equivale all’incirca a una candela. Quindi il nome ha senso.

Ora, immagina di mettere una candela all’interno di una scatola quadrata di un metro per un metro e di accenderla. La luce di quella candela raggiungerà tutte e quattro le pareti all’interno di quel quadrato. La capacità di quella luce di raggiungere quelle quattro pareti è ciò che chiamiamo nit: può anche essere indicato come candele per metro quadrato (o usando il simbolo cd/m²). Due candele all’interno di quella scatola saranno due nit, tre candele saranno tre nit e così via.

Quindi, quando parliamo di nit, parliamo della luminosità relativa di un display e dell’intensità della luce rispetto a una buona vecchia candela di cera. Se metti uno smartphone con un display da 600 nit all’interno della stessa scatola quadrata, dovrebbe essere circa 600 volte più luminoso di una singola candela.

I nit sono diventate un’importante misura della luminosità dello schermo su smartphone, monitor di computer, laptop e TV. E mentre alcuni nit possono essere sufficienti per alcuni scenari scarsamente illuminati, ce ne sono altri in cui probabilmente preferiresti avere uno schermo più luminoso, ne parleremo più avanti.

Perché i nit sono importanti?

Come ho detto prima,i nit di luminosità sono utili quando si parla di luminosità dello schermo . In scenari scarsamente illuminati, come all’interno di una stanza con le luci spente, potresti andare bene con un display a bassa luminosità. Il problema, tuttavia, arriva quando anche il resto del tuo ambiente è luminoso. È facile guardare un display da 50 nit quando è buio, ma non è affatto facile in pieno sole.

Questo è il motivo per cui i display ad alto nit stanno arrivando oggi. Il Galaxy S22 Ultra, il telefono Android di punta di Samsung, è dotato di un display che si illumina fino a ben 1.750 nits, il che significa che è un gioco da ragazzi guardare lo schermo anche con la luce solare diretta sul telefono. Per riferimento, 1.000 nit è generalmente considerato il livello di luminosità visibile alla luce solare, quindi il Galaxy S22 Ultra supera facilmente questo test.

Naturalmente, proprio come i display ad alta luminosità hanno dei vantaggi, hanno anche dei compromessi. Ad esempio, mantenere la luminosità elevata per troppo tempo avrà un impatto negativo sulla durata della batteria poiché il display consuma più energia per rimanere luminoso.

Inoltre, se utilizzi un pannello AMOLED, l’elevata luminosità può consumare il display più rapidamente poiché lo stai spingendo più forte.

Quanto dovrebbe essere luminoso un monitor?

Ora è il momento di esaminare quanto dovrebbe essere luminoso (o fioco) un display in diversi tipi di dispositivi. Dopotutto, non tutti i casi d’uso richiedono un display super luminoso, ma uno scuro non è accettabile neanche per gli altri.

Smartphone: 300-1.500 nit

Ecco il bello degli smartphone: li portiamo ovunque. E molte volte, probabilmente ti ritroverai a estrarre il telefono sotto la luce diretta del sole per controllare una chiamata o un messaggio. Se il tuo schermo non è abbastanza luminoso, anche al massimo, ti ritroverai ad andare in un posto con più ombre per poter anche solo vedere cosa stai facendo sul tuo telefono.

Computer portatili: 200-600 nit

Il tuo laptop è un dispositivo che normalmente utilizzeresti al chiuso, magari a scuola, in ufficio o nel comfort di casa tua. Anche se lo stai usando all’aperto, normalmente ti siedi ancora da qualche parte per usarlo, e quel posto avrà probabilmente almeno un po’ d’ombra. La luminosità, quindi, non è così importante su un laptop quanto su un PC. Ha ancora bisogno di un display luminoso, ma non ha bisogno di diventare luminoso come su uno smartphone.

Pertanto, un display da 200 a 600 nits sarà abbastanza buono. Non stiamo dicendo che una maggiore luminosità sia negativa, ma non è così necessaria.

Monitor: 100-500 nit

Infine, abbiamo i monitor dei computer. Possono effettivamente permettersi di diventare ancora più deboli dei laptop. Perché è così? Perché mentre occasionalmente potresti usare un laptop all’aperto, non lo farai quasi mai con un monitor per PC: saranno all’interno di un ufficio o di casa tua, con un’illuminazione adeguata. Anche la capacità di diventare più luminosi è apprezzata, ma sicuramente non è un must.

Altri articoli:

Fotografia Moderna
Fotografia Moderna
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO