Fotografia Notturna: Tutti i segreti

La guida completa alla fotografia notturna, consigli e tecniche per riuscire a scattare foto magnifiche.

0
162
La guida sulla fotografia notturna
La guida sulla fotografia notturna

Scattare le foto di notte è un’esperienza straordinaria, si realizzano le immagini più coinvolgenti se si riesce a beccare la giusta luce, ma può essere anche molto frustante allo stesso tempo se non sai cosa stai facendo o non hai la piena padronanza nel fotografare con poca luce.

Continua a leggere questo articolo se vuoi avere tutte le informazioni necessarie per padroneggiare al massimo la fotografia notturna.

Prepara la composizione in anticipo

Visto che ci sarà poca luce a disposizione devi avere molto più tempo per poter scattare la foto, questo tipo di immagini richiedono molto più tempo di esposizione. Per questo motivo devi pensare prima alle impostazioni di scatto e alla composizione fotografica quando vuoi scattare foto notturne.

Di solito l’orario per svolgere questa attività è tra il tramonto e l’alba, durante questo periodo la gamma dei colori varia molto e questo può influire sulla resa finale della foto. Per esempio se c’è un bagliore di luce notturno molto forte e vuoi realizzare una lunga esposizione rischi di avere il cielo blu, nonostante ci sia il buio di fuori.

Vai nei luoghi meno frequentati

Per le foto di sera ti conviene sempre frequentare luoghi adeguati, e per trovarli esistono due metodi, o ti attieni ai posti che conosci e cerchi di sfruttarli al meglio o trovi delle nuove posizioni.

Fotografare di notte certe volte ti permette di vedere nuovi punti di vista che di giorno magari non ci avevi nemmeno fatto caso. Ad esempio, sempre parlando della lunga esposizione, inizierai a vedere stelle che non ti rendevi nemmeno conto di avere di fronte a te!

Ma frequentando sempre gli stessi posti rischi di non dare mai sfogo alla tua creatività, per questo ti dico, esci dalla tua solita area e sforzati di vedere qualcosa di nuovo, per te e per la tua fotocamera.

Utilizza la messa a fuoco manuale

Un piccolo segreto per gli scatti notturni è l’utilizzo della messa a fuoco manuale, visto che di notte la fotocamera farà fatica a trovare il punto giusto sarà alla continua ricerca del punto preciso. Trasforma quindi la tua messa a fuoco manuale su infinito (troverai il simbolo ∞ sull’obiettivo) e non passare più alla modalità automatica.

Impostazioni di scatto per fotografare al buio

Molte fotocamere DSLR hanno una modalità di scatto notturna è vero, è un’impostazione che rileva in modo automatico la velocità dell’otturatore da utilizzare e la sensibilità ISO, ma ti consiglio vivamente di non farlo.

Certo prima dovresti avere una buona conoscenza di come funziona l’esposizione fotografica in generale. Potresti trovare molto utile approfondire la tua tecnica leggendo queste guide:

A questo punto sei pronto per capire come si espone nella maniera corretta nelle immagini paesaggi notturni.

Disattivare ogni modalità automatica ed impostare la modalità manuale per avere il pieno controllo sull’esposizione

Nelle condizioni di davvero scarsa luminosità ti sarà necessario modificare le impostazioni di scatto per compensare l’esposizione, dovrai ampliare l’apertura, rallentare la velocità o agire sugli ISO. Se ti stai chiedendo perché questi parametri sono collegati, guarda come funziona il triangolo dell’esposizione.

Ma come fai a capire cosa devi cambiare?

Semplice, inizia con degli scatti di prova, aumenta la velocità dell’otturatore e scatta una foto con esposizione di almeno 1 secondo per vedere come appare con un po’ più di luce a disposizione.

A questo punto gioca con gli ISO e prova ad utilizzare il valore più basso possibile per non provocare rumore fotografico digitale.

La maggior parte delle foto utilizzerà un’apertura ampia in modo da poter catturare più luce possibile, creando una profondità di campo in questi casi. Di notte comunque è molto meno evidente perché la mancanza di luce toglie molta definizione.

Se ti trovi nella sena un soggetto che va lontano fino al punto di convergenza invece avrai bisogno di utilizzare un’apertura stretta in modo da dare una profondità di campo più ampia.

Comunque come regola generale per creare la profondità di campo migliore, metti sempre a fuoco un terzo della profondità della foto.

In luoghi molto bui, aumenta l’ISO e la velocità dell’otturatore e allo stesso tempo, abbassa l’apertura. Ricordati sempre che un valore ISO elevato rischia di produrre il risultato sgranato tanto odiato nelle foto.

Un consiglio che ti posso dare è di ignorare l’esposimetro della fotocamera, è irrilevante di notte, quindi non ti addanare con la misurazione esposimetrica, l’istogramma apparirà in modo completamente diverso da come sei abituato.

Se proprio non ne puoi fare a meno ti consiglio di acquistare un esposimetro esterno per avere un valore più preciso.

Fotografare di sera con la modalità Bulb

Una delle modalità di scatto che ti potrebbe dare una mano invece è proprio la modalità Bulb. Questa ti consente di tenere l’otturatore della fotocamera aperto per tutto il tempo in cui tieni premuto il pulsante di scatto. Questo serve a scattare con velocità inferiore rispetto a quella consentita dalla fotocamera.

Utile proprio nella fotografia notturna creativa se hai bisogno di un’esposizione più lunga per creare scie luminose.

Utilizza l’attrezzatura giusta

Qual è l’attrezzatura ideale per fotografare di notte?

Bhe prima di tutto devi possedere un buon treppiede visto che sarai la maggior parte del tempo in posizione immobile per scattare con tempo lunghi.

Devi tenere giusto a mente questi piccoli parametri quando si utilizza un treppiede:

  • Deve essere robusto per resistere dai venti forti
  • Dovresti utilizzare un telecomando per fotocamere wireless per evitare di toccare e spostare la fotocamera
  • Devi disattivare qualsiasi stabilizzazione dell’immagine poiché la telecamera penserà che si sta muovendo.

Crea divertenti scie luminose

Nella fotografia notturna ci si può divertire a creare scie di luce, le puoi realizzare in molte situazioni, da quelle semplici con il traffico delle auto fino al movimento delle stelle o di qualsiasi altra fonte luminosa che si sposta nel tempo.

Devi giocare con i tempi di esposizione rimanendo perfettamente immobile e catturare tutto il movimento davanti la macchina fotografica.

Gioca con i riflessi

I riflessi i giorno sono molto difficili da realizzare visto che dipendono dalla luce che si trova in una scena, una volta tolta quella naturale devi solo preoccuparti della luce artificiale.

Utilizza più colore possibile, cerca di far amalgamare i riflessi sull’acqua creando dei contrasti tra le forme e i materiali.

Utilizza la luna per le tue composizioni

La luna è una delle fonti di luce più belle in assoluto e sopratutto di notte diventa anche l’unica, la dovresti sfruttare per produrre effetti interessanti e bagliori nelle tue foto.

Puoi anche fotografare la luna come soggetto principale, ma anche inserirla nella composizione gli da un bel valore in più.

Conclusione

Hai capito ora come fotografare di notte? Se uno ci si impegna e conosce quelle due tre nozioni di base diventa davvero molto divertente. L’importante è capire bene la correlazione tra i parametri di scatto e possedere un po’ di creatività. Una volta compreso questo potrai divertirti anche a fotografare le stelle o la stessa via lattea, l’importante ricordati sempre, è necessario che la tua fotocamera sia stabile.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.