HomeAttrezzatura FotograficaSfondi e fondaliRazer produce il suo primo Blue Screen in fibre premium

Razer produce il suo primo Blue Screen in fibre premium

Razer ha presentato il nuovo blue screen progettato per gli streamer ma che potrebbe essere utilizzato anche dai fotografi come un modo semplice per ottenere uno sfondo personalizzabile ovunque ci si trovi.

Annunciato al RazerCon 2022, ha visto la società rilasciare un nuovo palmare da gioco e apparecchiature audio tra cui auricolari, cuffie e appunto il Razer Blue Screen.

La schermata blu è un pannello chroma key progettato per essere utilizzato insieme agli streamer di videogiochi su YouTube o Twitch come un modo per aggiungere sfondi più dinamici ai live streaming. L’azienda afferma che è realizzato con “fibre premium” – tecnicamente, poliestere – ed è anche privo di pieghe e senza cuciture. Lo schermo si compatta in un formato relativamente piccolo e trasportabile di 62 x 4,10 x 5,16 pollici e può espandersi fino a 94 pollici di altezza (7,8 piedi). Sebbene non sia progettato per scatti a corpo intero poiché non è particolarmente ampio e non consente una curva senza soluzione di continuità sul pavimento, sarebbe più che in grado di essere utilizzato per scatti alla testa e persino ritratti a metà corpo.

Una volta compattato, il Blue Screen è facilmente trasportabile grazie ad una maniglia incorporata.

Razer dice di aver scelto il blu invece del verde perché è più facile da digitare.

“Utilizzati nella produzione di film professionali, gli schermi blu consentono un keying più pulito e sono ideali per gli streamer che desiderano modificare facilmente i propri sfondi di streaming per raggiungere nuovi livelli di creatività e coinvolgimento”, afferma l’azienda.

Gli sfondi facili e dispiegabili non sono particolarmente comuni e mentre il Razer Blue Screen limita i fotografi a un singolo colore blu, consente almeno un certo livello di regolazione a qualsiasi numero di colori o look in post produzione. La parte posteriore dello schermo è supportata da un insieme compatto di barre trasversali che dovrebbero anche renderlo stabile e distribuirsi facilmente e molto probabilmente più velocemente rispetto alle tradizionali soluzioni di sfondo che si trovano comunemente sul mercato da anni.

Certamente non può sostituire completamente uno sfondo tradizionale, ma senza dubbio potrebbe migliorare i flussi di lavoro di un fotografo a seconda del lavoro.

Il Razer Blue Screen è disponibile a partire da oggi per 150 dollari direttamente dal sito web di Razer.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO