HomeAttrezzatura FotograficaMirrorlessReflex vs Mirrorless: Le 7 Differenze Principali

Reflex vs Mirrorless: Le 7 Differenze Principali

Sei indeciso tra acquistare una reflex o una mirrorless e non sai quale scegliere? Hai letto talmente tante di quelle informazioni in giro che non ci stai capendo nulla? Il tuo amico ti ha consigliato una reflex perché la mirrorless secondo lui è un giocattolo?

L’eterno dibattito tra DSLR e mirrorless è ancora uno dei principali argomenti tra i fotografi, ma a numeri bisogna dire che l’intero mercato delle fotocamere si sta muovendo verso le mirrorless. Ma quindi le DSLR sono ufficialmente morte? Assolutamente no! E le mirrorless sono migliori sotto ogni aspetto? Ancora assolutamente no! Entrambi scattano foto brillanti e offrono esperienze simili, tranne forse per quanto riguarda i video. Ci sono persone per le quali le mirrorless sono l’unica scelta sensata e altre per le quali le reflex sono migliori.

Ecco quali sono le differenze principali:

  • Obiettivi diversi
  • Non esiste lo specchio per raccogliere la luce nella fotocamera
  • Grandezza sensore
  • Grandezza della macchina fotografica

Che cos’è una fotocamera DSLR?

DSLR sta per ‘Digital Single-Lens Reflex’ e la parola “digitale” si riferisce al sensore contenuto nella fotocamera.

‘Single-Lens’ indica la differenza tra DSLR e vecchi tipi di fotocamera. Le fotocamere a telemetro e reflex a doppia lente dovevano fare affidamento su due obiettivi o altri metodi per prevedere ciò che era incorporato nel telaio.

‘Reflex’ spiega il movimento che lo specchio fa nel momento in cui viene scattata la foto. Si ribalta, dirigendo la luce in entrata verso il mirino.

Le reflex digitali sono il tipo di corpo macchina più utilizzato. Offrono una gamma di obiettivi e caratteristiche diverse che hanno rivoluzionato la fotografia.

Cos’è una fotocamera mirrorless?

Le fotocamere mirrorless, come suggerisce il nome, non hanno uno specchio integrato. Per questo motivo, generalmente tendono ad essere molto più leggeri rispetto al design DSLR. Sono più compatti, occupano meno spazio e sono costruiti attorno a funzioni elettroniche.

Meglio reflex o mirrorless per iniziare?

La squadra dei fan delle mirrorless indicheranno la leggerezza e portatilità delle fotocamere, i loro otturatori veloci e silenziosi, oltre ovviamente la semplicità di utilizzo ma la squadra delle DSLR ribatterà affermando che un corpo macchina più grande è più pratico da impugnare oltre che possiedono migliori mirini elettronici.

Tranquillo, questo articolo ti spiegherà le maggiori differenze tra una reflex e una mirrorless in modo imparziale in modo che riuscirai a farti una tua idea e chiarire il concetto.

Qual è l’ideale per iniziare lo puoi sapere solamente te e dipende dall’utilizzo che ne dovrai fare. Se per un utilizzo professionale la reflex di medio livello ti può dare già ampie soddisfazioni ad un prezzo medio, cosa che solamente una mirrorless top di gamma ti può garantire ma con un prezzo ben superiore.

Sono più vendute le reflex o le mirrorless?

Iniziamo subito con il precisare che il mondo delle mirrorless è cambiato totalmente da 3-4 anni a questa parte. Se una volta si potevano considerare delle fotocamere di poco superiori alle fotocamere compatte, ora molti modelli non hanno davvero nulla da invidiare alle reflex top di gamma, anzi.

Basti pensare che le mirrorless nel corso di questi ultimi anni hanno aumentato del 30% le loro vendite sorpassando addirittura le reflex! Le maggiori case produttrici, come la Sony, la Fujifilm ma anche Canon e Nikon si sono inserite in questo mercato perché hanno capito che una mirrorless può essere il futuro.

Perché? Semplice, facili da utilizzare con una buona qualità d’immagine.

Secondo una mia indagine, a livello psicologico 3 persone su 10 amatoriali si ritengono “spaventate” da una reflex e non si sentono in grado di scattare una singola foto con una DSLR.

Al contrario invece, con una mirrorless si sentono quasi tutti capaci e non hanno paura nello scattare fotografie. Questo dato psicologico ha fatto sì che le mirrorless hanno conquistato una grande fetta di mercato ed ora sono tra le macchine fotografiche più ricercate.

Reflex vs mirrorless, le differenze

Ma a livello tecnologico c’è così tanta differenza? E a livello di qualità finale di foto? Vediamolo subito.

Differenze tra mirrorless e reflex

Ci sono diverse differenze da considerare. Mi vengono in mente la velocità dell’autofocus, la risoluzione dell’immagine e le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Tuttavia, entrambi i tipi di fotocamere possono fornire immagini di alta qualità.

Il dibattito tra mirrorless e DSLR può essere acceso tanto quanto Nikon vs Canon per i fotografi ma cercherò di darti informazioni imparziali da entrambe le parti in modo che tu possa decidere da solo.

Gli obiettivi

Le DSLR hanno ancora un vantaggio per la scelta dell’obiettivo, semplicemente perché esistono e sono supportate da decenni. Chiunque scelga una DSLR Canon EOS oggi ha 30 anni di ottica nativa tra cui scegliere e molti altri se si tiene conto delle opzioni di terze parti compatibili. Nikon e Pentax si trovano in una posizione simile con le loro gamme DSLR.

Tuttavia, lo sviluppo di nuovi obiettivi per le DSLR è rallentato notevolmente. Canon e Nikon ora dedicano quasi tutto il loro impegno allo sviluppo degli obiettivi agli obiettivi mirrorless. Non solo, gli attacchi per obiettivi mirrorless più ampi e le distanze di “flangia” di messa a fuoco posteriore più brevi hanno dato ai progettisti di obiettivi una tabula rasa e molti nuovi obiettivi mirrorless superano i vecchi equivalenti DSLR.

Sony non ha impiegato molto tempo per assemblare un’impressionante gamma di obiettivi per le sue fotocamere mirrorless full-frame con innesto FE e Panasonic è stata abbastanza intelligente da entrare in un’alleanza L-Mount con Sigma e Leica per garantire che fosse già supportata con una gamma di obiettivi ampia e in crescita. Consulta la nostra guida ai migliori obiettivi con attacco L.

Nikon e Canon sono state particolarmente intelligenti con le loro nuove fotocamere mirrorless full frame. Nikon crea un adattatore per innesto FTZ per l’utilizzo di qualsiasi obiettivo DSLR attuale di Nikon senza restrizioni. Canon ha anche lanciato adattatori per obiettivi per le sue fotocamere mirrorless full-frame EOS R, aprendo l’intera gamma di obiettivi EF DSLR a queste fotocamere.

Ci vuole ancora tempo, però. Le nuove fotocamere mirrorless DX “baby” di Nikon, la Nikon Z50, e Nikon Z fc, hanno ancora solo tre obiettivi APS-C nativi.

Il meccanismo

Tutto parte dalla luce, come sempre. La luce è l’unico ingrediente comune per tutte le macchine fotografiche, dalle macchine fotografiche istantanee alle mirrorless fino alle reflex.
La differenza sta nel come viene raccolta la luce.

Se la reflex cattura la luce dal suo obiettivo, per poi farla passare dallo specchio quando si preme l’otturatore per venire riflessa dal prisma ed esser vista dal mirino ottico, la luce nella mirrorless non compie tutto questo giro, finisce direttamente dall’obiettivo al sensore elettronico.

Sia le reflex digitali che le fotocamere mirrorless mostrano la scena attraverso l’obiettivo della fotocamera mentre componi l’immagine, ma il modo in cui la visualizzano è completamente diverso.

Il design della reflex è stato inventato molto prima dei sensori digitali, quando l’unico modo per mostrare la vista attraverso l’obiettivo della fotocamera era utilizzare uno specchio nel corpo per riflettere e l’immagine della scena nel mirino. Ti ricordi come funziona una reflex vero?

Quando si scatta una foto, lo specchio si solleva in modo che l’immagine possa quindi passare sul retro della fotocamera dove è esposta la pellicola. L’unica differenza tra questo vecchio design SLR (single lens reflex) e le DSLR odierne è che la pellicola è stata sostituita da un sensore digitale.

Le fotocamere mirrorless adottano un approccio diverso. 

Usano la modalità “live view” catturata dal sensore sempre della fotocamera creando un’immagine del mirino elettronico. In questo modo si elimina del tutto la necessità di uno specchio e di un mirino ottico riducendo così peso e dimensioni.

Ma quella che sembra una situazione vantaggiosa per tutti non è proprio oro che luccica, infatti molte persone continuano a preferire il mirino ottico di una DSLR, e i produttori di fotocamere mirrorless hanno dovuto sviluppare nuove tecnologie di messa a fuoco automatica per competere con le DSLR.

Ma se ti stai chiedendo se questo comporta a differenze a livello di qualità ti rispondo subito, non dipende da questo, ma dal sensore della fotocamera che raccoglie la luce.

Esistono sensori diversi, sia per qualità ma anche per dimensione. Ecco qui voglio sfatare un altro taboo, che nelle mirrorless la dimensione del sensore permette di scattare foto 4:3. Se un vostro amico vi dice una cosa del genere ditegli di aggiornarsi! Ormai esistono mirrorless che sono addirittura Full Frame!

Guarda per esempio la Sony Alpha 7.

Queste sono caratteristiche di un giocattolo? Non mi sembra.

Cambia solamente il modo di raccogliere la luce, due modi diversi che portano allo stesso risultato. Esistono sensori 4:3, sensori 16:9 e Full Frame sia per le reflex che per le mirrorless e questo determina molto il loro prezzo.

Come funziona una mirrorless e una reflex
Come funziona una mirrorless e una reflex

Le vere differenze le abbiamo quando parliamo di peso e grandezza.

Differenze di dimensioni

Se parliamo di dimensioni le mirrorless vincono a mani basse, non ci sono confronti. Quasi tutti i modelli hanno la struttura più piccola delle reflex comuni, semplicemente per il fatto che non hanno lo specchio e il prisma che gli permette di risparmiare tanto spazio.

Sul peso ormai non c’è più di tanto differenza perché alcuni produttori come Canon e Nikon hanno sviluppato modelli di lega resistente per le loro reflex, abbassando e non di poco il peso della fotocamera.

Messa a fuoco

Questo era uno dei fattori che qualche hanno fa aggiudicava il premio insindacabilmente alle reflex.

Il sistema di messo a fuoco grazie alla rilevazione di fase delle reflex era considerato superiore, più veloce e preciso delle mirrorless. Recentemente gli ultimi modelli delle mirrorless hanno migliorato la loro situazione, utilizzando sia il metodo della rilevazione di fase ma anche quella per contrasto.

Il nuovo sistema è un metodo “ibrido” delle due rilevazioni e permette una messa a fuoco molto più precisa e veloce.

Per saperne di più ti consiglio di leggere l’articolo su come funziona la messa a fuoco o nello specifico sulla messa a fuoco per rilevamento di fase.

Riprese video

È qui che le fotocamere mirrorless hanno un notevole vantaggio, e per due motivi principali. Innanzitutto, il loro design li rende molto più adatti alla costante “visualizzazione dal vivo” richiesta per l’acquisizione video. In secondo luogo, è qui che i produttori di fotocamere stanno concentrando le loro tecnologie di acquisizione video e dove otterrai le migliori funzionalità e prestazioni video.

Ma non dimentichiamo che anche le DSLR possono girare video. La Nikon D90 ha portato i video HD nel mercato consumer e la Canon EOS 5D II ha portato le reflex digitali nell’arena della videografia professionale e della produzione cinematografica. 

Per le DSLR di oggi, l’acquisizione video è una caratteristica standard e la Nikon D5, D850 e Canon EOS 5D IV offrono l’acquisizione di video 4K, mentre la Nikon D780 è efficace per i video come qualsiasi fotocamera mirrorless. 

Anche così, quando si tratta di acquisire 6K e 8K, video raw o a 10 bit, frame rate elevati e altro ancora, tutto lo sforzo e il lavoro di sviluppo vanno alle fotocamere mirrorless.

Sony ha aperto la strada con video 4K “sovracampionati” di alta qualità nelle sue fotocamere della serie A7 mirrorless full-frame come la A7 III e Fujifilm e Panasonic ora dispongono di fotocamere in grado di acquisire video 4K a 60/50 fps per effetti di rallentatore 2x fluidi nella Fujifilm X-T4 e Panasonic Lumix GH5 Mark II e GH5S. La Panasonic Lumix S1H ha già ricevuto l’accreditamento da Netflix per la creazione di contenuti originali.

Durata della batteria

Anche le reflex digitali molto semplici offriranno felicemente 600 scatti per carica della batteria, ma la Nikon D3500 entry-level ad esempio, può acquisire fino a 1.550 immagini con una singola carica. Le migliori DSLR professionali possono snocciolare quasi 4000 fotogrammi per carica, anche se questo è certamente con batterie notevolmente più grandi. Con la Nikon D6, Nikon dichiara una straordinaria durata della batteria di 3.580 scatti, e il doppio se la fotocamera viene utilizzata per lo scatto continuo ad alta velocità.

Le fotocamere mirrorless, tuttavia, se la cavano molto meno in modo impressionante qui, con circa 350-400 fotogrammi per carica che sono la norma mentre alcuni sono molto meno. La Sony A7RIII ha introdotto una durata della batteria estesa di 650 colpi quasi il doppio rispetto ai suoi predecessori e la Sony A7R IV migliora anche leggermente, quindi è un significativo passo avanti, ma Canon EOS RP può gestire solo 250 colpi. 

Le fotocamere mirrorless sono intrinsecamente più dipendenti dalla carica della batteria rispetto alle DSLR. Il display LCD o il mirino elettronico sono sempre accesi. Inoltre, il fatto che la maggior parte dei produttori cerchi di rendere i modelli mirrorless il più piccoli possibile significa che anche le loro batterie sono piccole, il che rappresenta anche un limite alla loro capacità. 

Gestione della polvere

Questa è una differenza tra DSLR e fotocamere mirrorless che non viene mai menzionata nelle schede tecniche, ma che sarà giunta all’attenzione di chiunque utilizzi entrambi i tipi di fotocamera.

Con le fotocamere mirrorless, il sensore è molto più esposto e molto più vicino alla gola dell’obiettivo della fotocamera. Con le reflex digitali, il sensore si trova proprio sul retro della fotocamera e coperto dall’otturatore e dallo specchio di fronte ad essa: il sensore è esposto alla polvere solo quando si scatta una foto (a meno che non si scatti in live view).

Alcune fotocamere mirrorless sembrano molto più sensibili alla polvere e ad altri detriti del sensore rispetto ad altre. Abbiamo riscontrato che alcune fotocamere Sony sono particolarmente soggette alla polvere del sensore, mentre le fotocamere Olympus, Panasonic e Fujifilm non ne risentono così gravemente. Quasi tutte le fotocamere dispongono di sistemi automatici di rimozione della polvere che “scuotono” il sensore per rimuovere eventuali corpi estranei, ma alcuni sono chiaramente più efficaci di altri.

Tuttavia, mentre i sensori delle fotocamere mirrorless possono essere più esposti alla polvere, sono anche molto più facili da pulire. I sensori DSLR sono il vero diavolo da raggiungere con i gadget per la rimozione della polvere e necessitano di una speciale modalità di pulizia che blocca lo specchio e apre l’otturatore.

Conclusione: Mirrorless vs DSLR

Questa è la domanda cruciale e non mi tirerò indietro nel rispondere.

Meglio una mirrorless o una reflex

Se sei un fotografo professionista indubbiamente la scelta ricade sulla reflex. Quello che ti permette di fare una DSLR non ti permette di fare una mirrorless, potrai aumentare giorno dopo giorno la tua tecnica raffinando sempre di più la simbiosi con la macchina fotografica in modo da trovare in pochi secondi le impostazioni ideali per gli scatti.

Se invece sei un fotografo alle prime armi, o comunque vuoi comprarti una fotocamera per scattare fotografie mentre sei in viaggio, ti consigliamo assolutamente una mirrorless, piccola e leggera che comunque ti permette di scattare foto di ottima qualità.

Attenzione, non voglio dire che le mirrorless sono per i principianti e le reflex per i fotografi esperti, semplicemente il loro utilizzo ne determina la scelta finale.

Tra le migliori mirrorless si trovano modelli che sono sensazionali, ma il loro costo è ancora troppo alto per essere una scelta conveniente.

Ti riepilogo qui sotto le differenze tra reflex e mirrorless:

Le mirrorless sono più piccole di dimensioni ed hanno un peso minore grazie alla mancanza dello specchio all’interno della fotocamera, quindi con un mirino digitale.

Le reflex hanno un mirino ottico e per il momento possono offrire qualcosa in più per quanto riguarda le modalità di scatto.

E te cosa preferisci? Una reflex o una mirrorless?

Segui il profilo ufficiale FacebookTwitter e Instagram

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO