HomeNews FotografiaSony A6700: La nuova ammiraglia APS-C È FUORI!

Sony A6700: La nuova ammiraglia APS-C È FUORI!

Sony ha presentato la nuova A6700 e con essa vuole tornare ai vertici nel settore APS-C. 

Sony A6700 presentata ufficialmente

Quasi esattamente quattro anni fa è stata la presentazione dell’ultima novità all’interno della serie A6000 di Sony. Nell’agosto 2019 la Sony ha presentato l’A6100 e l’A6600, dopodiché l’attenzione principale si è concentrata sulla serie ZV e quindi sulle fotocamere su misura per vlogger e creatori di contenuti.

I riflettori ora sono nuovamente puntati su una classica fotocamera APS-C, ovvero la Sony A6700 , che finalmente è stata presentata ufficialmente dopo i numerosi rumor delle ultime settimane e mesi.

Il nome lo rivela già, la Sony A6700 è il successore della A6600 ed è quindi attualmente la migliore fotocamera APS-C che Sony ha nella sua gamma.

Caratteristiche Sony A6700

Prima di tutto diamo un’occhiata al sensore APS-C della Sony A6700. Funziona con una risoluzione di 26 megapixel, quindi la risoluzione aumenta leggermente rispetto all’A6600. È anche un sensore retroilluminato, che promette migliori prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione e una gamma dinamica più ampia rispetto al suo predecessore. Il sensore è affiancato dal processore Bionz XR.

Un vantaggio fondamentale di questa combinazione è la velocità di lettura significativamente più elevata, che dovrebbe ridurre notevolmente l’effetto rolling shutter. In termini di velocità di scatto continuo invece non è cambiato nulla, qui resta a 11 fotogrammi al secondo, sia con otturatore meccanico che elettronico. La velocità massima può essere mantenuta per oltre 1.000 JPEG, 59 RAW o 44 JPEG + RAW, grazie in parte al supporto UHS-II dello slot per schede di memoria.

Naturalmente, il sensore è di nuovo montato in modo mobile, quindi è presente uno stabilizzatore d’immagine a 5 assi. Ciò consente tempi di esposizione più lunghi di circa 5 f-stop.

Sony ha suscitato scalpore lo scorso anno con la Sony A7r V con un nuovo autofocus, che ora viene donato anche alla Sony A6700.

La combinazione del processore Bionz XR e dell’unità AI separata dovrebbe garantire il riconoscimento e il tracciamento degli oggetti di prima classe. Non solo vengono riconosciuti persone, animali, insetti, uccelli, automobili, aerei e treni, ma la fotocamera è anche in grado di riconoscere singole parti del corpo e pose. Fondamentalmente, l’A6700 ora ha 759 invece di 425 campi di misura, che coprono circa il 93 percento dell’area del sensore.

Nel complesso, il nuovo autofocus dovrebbe essere uno dei miglioramenti più importanti della A6700.

Mirino e display

Non ci sono innovazioni nel mirino elettronico, che viene ripreso dall’A6600 e funziona di conseguenza con 2,36 milioni di pixel e un ingrandimento di 0,7x. La frequenza di aggiornamento arriva fino a 120 Hz.

Il display può ora essere ripiegato a sinistra dell’alloggiamento e ha una risoluzione di 1,03 milioni di pixel. Il meccanismo di piegatura è nuovo rispetto all’A6600, dove il display può essere inclinato verso l’alto e verso il basso.

Riprese video in 4K con 120 fotogrammi al secondo

I videografi saranno lieti che Sony abbia notevolmente migliorato le specifiche video dell’A6700. I video 4K vengono ora registrati a 60 fotogrammi al secondo con sovracampionamento 6K senza fattore di ritaglio. È possibile anche il 4K a 120 fps, ma poi c’è un fattore di ritaglio di 1,58x.

Fondamentalmente puoi filmare con 10 bit 4:2:2 in XAVC SI e XAVC HS, S-Log3 e S-Cinetone sono supportati. Ci sono anche altre funzioni come una pratica funzione di inquadratura automatica, che funziona con uno zoom digitale e mantiene a fuoco un oggetto specifico. Picco di messa a fuoco, streaming UVC/UAC

Durata della batteria

L’alloggiamento dell’A6700 è diventato leggermente più grande ed è stato regolato in alcuni punti, ad esempio la fotocamera ora ha una rotella di regolazione nella parte anteriore sotto il pulsante di scatto e un pulsante di registrazione video nella parte superiore.

Il peso dell’A6700 è ancora un leggero 493 grammi e Sony mette le dimensioni a 122 x 69 x 64 mm.

Chiunque possieda già la batteria NP-FZ100 dell’A6600 può continuare a utilizzarla nell’A6700. Tuttavia, la durata della batteria si è ridotta a causa del nuovo hardware, da 710 immagini con il mirino elettronico a 550 immagini con il mirino elettronico. Quando si utilizza il display, sono possibili fino a 570 immagini.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO