HomePost-ProduzioneSoftwareDaVinci vs iMovie: Qual è il miglior software di editing?

DaVinci vs iMovie: Qual è il miglior software di editing?

Probabilmente ci sono molti appassionati di video editing o YouTuber là fuori che usano iMovie di Apple per creare i loro contenuti. È un software per principianti adeguatamente potente, con molte funzioni utili e strumenti facili da usare.

Anche se conveniente, iMovie dovrebbe essere un software di editing ideale per i principianti? Come si confronta con un altro sistema di editing gratuito, come DaVinci Resolve 18 di BlackMagic Design?

L’interfaccia

A partire dall’interfaccia, iMovie è molto semplice, con la maggior parte degli strumenti e delle funzionalità sulla stessa pagina. Sono utilizzabili cliccando sulle piccole icone in alto a destra della finestra.

iMovie non ha gli strumenti di modifica convenzionali che di solito appaiono come icone sullo schermo. Invece, puoi utilizzare il rifinitore di clip o l’editor di precisione per eseguire tagli.

DaVinci Resolve ha una sequenza di schede, ciascuna progettata per eseguire una specifica funzione di modifica in un ordine comodo e facile da seguire, dalla selezione dei media e la compilazione della timeline, fino all’esportazione e alla consegna.

Importazione e accesso allo storage

iMovie può cercare nella directory dei file del computer e nelle unità collegate, sebbene appaia come una finestra a comparsa. iMovie richiede la creazione di una libreria per ogni progetto, il che significa che la posizione per l’archiviazione può riempirsi rapidamente. Puoi reimpostare ed eliminare la tua libreria iMovie per superare questo problema.

Resolve ha accesso al sistema di archiviazione dei file del dispositivo tramite la prima scheda. La finestra rimane sullo schermo durante la creazione del pool multimediale. È in grado di cercare tra unità locali sul dispositivo stesso, dischi rigidi collegati e persino alcuni sistemi di archiviazione basati su cloud, come DropBox. Viene inoltre creata una libreria per ogni progetto, quindi vale la pena tenere d’occhio la capacità di archiviazione del dispositivo.

Timeline e strumenti di modifica

iMovie ha un’unica sequenza temporale in cui puoi trascinare e rilasciare video e titoli per compilare la modifica. Le stesse funzioni di editing sono un po’ limitate, basandosi sulle scorciatoie da tastiera per la funzione. Lo schermo è piuttosto spoglio, il che aiuterebbe i principianti a sentirsi sopraffatti, sebbene sia deludente per i redattori veterani.

La sequenza temporale di Resolve, al contrario, è molto più dettagliata e con data e ora. Resolve consente più tracce audio e video, riducendo il rischio di perdere l’allineamento delle clip e favorendo l’editing di precisione.

Color correction

iMovie offre strumenti di correzione del colore limitati. La prima opzione è il bilanciamento del colore che consente una corrispondenza del colore tra le clip selezionate, un bilanciamento del bianco e un bilanciamento della tonalità della pelle. C’è un cursore di base per regolare il contrasto, la saturazione e la temperatura. Adeguato per i principianti anche se di gran lunga inferiore alla varietà di Resolve.

La color correction è ciò per cui DaVinci Resolve. Anche senza gli strumenti di valutazione avanzati della versione per studio, c’è un’impressionante varietà da usare. Una caratteristica particolarmente impressionante nella versione gratuita è la possibilità di creare maschere (chiamate finestre) e isolare oggetti per sfumare il colore, con l’assistenza di fotogrammi chiave.

Audio

iMovie ha tre regolazioni audio principali; il volume complessivo della clip, la riduzione del rumore di fondo e l’equalizzatore. I preset offerti da iMovie sono, ancora una volta, abbastanza efficaci per i principianti.

Un’altra caratteristica interessante di iMovie è che se hai più di una traccia, c’è un’opzione per abbassare il volume delle altre clip. C’è anche un cursore per aumentare l’efficacia dello strumento.

Opzioni di esportazione

iMovie è di nuovo un po’ carente qui. Esistono quattro categorie principali di esportazione; e-mail, YouTube e Facebook, immagine e file. L’opzione di esportazione e-mail ha una risoluzione massima di 1280×720, anche se il file video risultante è molto probabilmente troppo grande per essere inviato comunque.

L’opzione più personalizzabile sembra essere l’opzione file, che supporta la risoluzione 1080p (a condizione che le clip sorgente siano le stesse), una scelta della qualità di compressione e una scelta di priorità per la velocità o la qualità della compressione.

Per essere un sistema gratuito, Resolve offre una vasta gamma di opzioni di esportazione che possono essere facilmente personalizzate. Elencare tutti i codec, i formati di file e le risoluzioni supportate sarebbe un po’ esaustivo, quindi la caratteristica chiave da togliere dalla scheda Esporta è la possibilità di caricare video direttamente su YouTube da DaVinci Resolve 18.

Quale editor video gratuito fa al caso tuo?

iMovie è un ottimo software gratuito. È semplice e facile da usare e ha abbastanza funzionalità per gli hobbisti e i neofiti con cui esercitarsi.

Il clou dell’utilizzo di iMovie sono i preset, in particolare le transizioni e la grafica. Mentre altre piattaforme di editing hanno una maggiore personalizzazione, iMovie ha una buona gamma di preimpostazioni di base che sono facili da usare per i principianti.

DaVinci Resolve ha un’incredibile gamma di funzionalità e possibilità di personalizzazione per un sistema di editing gratuito. Sembra professionale da usare e la caratteristica distintiva è la possibilità di caricare direttamente su YouTube dalla scheda Esporta.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato per dare ai fotografi un'alternativa migliore, magari anche ad un prezzo conveniente! Iniziata come passione, Fotografia Moderna è diventata in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di lettori.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI