HomeFotografiGordon Parks: Grandi Fotografi

Gordon Parks: Grandi Fotografi

Gordon Roger Alexander Buchanan Parks divenne famoso come fotografo, musicista, scrittore e regista americano. Ricordato da tutti per i suoi saggi fotografici per la rivista Life e come regista del celebre film Shaft del 1971.

All’età di venticinque anni, Parks venne colpito dalle fotografie di lavoratori migranti in una rivista e ha acquistato la sua prima macchina fotografica, una Voigtländer Brillant ad un banco dei pegni di Seattle, Washington. Già dai primi sviluppi del suo primo rullino venne spinto a cercare un incarico di moda in un negozio di abbigliamento femminile a St. Paul, Minnesota, di proprietà di Frank Murphyper le sue enormi capacità.

La vita di Gordon Parks

Quelle fotografie hanno catturato l’attenzione di Marva Louis , l’elegante moglie del campione di pugilato dei pesi massimi Joe Louis. Incoraggiò Parks a trasferirsi a Chicago nel 1940, dove iniziò un’attività di ritrattistica e si specializzò in fotografie di donne della società iniziando a calcare la sua carriera.

Negli anni successivi, Parks è passato da un lavoro all’altro, sviluppando un ritrattista freelance e un fotografo di moda a margine. Iniziò a fare la cronaca del ghetto nero della città nel South Side e, nel 1941, una mostra di quelle fotografie fece vincere a Parks una borsa di studio per la fotografia con la Farm Security Administration (FSA). 

Lavorò come apprendista sotto Roy Stryker , creando una delle sue fotografie più famose, American Gothic, Washington, DC, dal nome dell’iconico dipinto di Grant Wood , American Gothic . La fotografia mostra una donna di colore, Ella Watson, che lavorava alla squadra di pulizie dell’edificio della FSA, in piedi rigido di fronte a una bandiera americana appesa al muro, una scopa in una mano e un mocio sullo sfondo. Parks era stato ispirato a creare l’immagine dopo aver incontrato ripetutamente il razzismo nei ristoranti e nei negozi della capitale segregata.

Dopo aver visto la fotografia, Stryker ha detto che si trattava di un atto d’accusa nei confronti dell’America e che avrebbe potuto far licenziare tutti i suoi fotografi. Tuttavia, ha esortato Parks a continuare a lavorare con Watson, il che ha portato a una serie di fotografie della sua vita quotidiana. Parks ha detto in seguito che la sua prima immagine era esagerata e non sottile; altri commentatori hanno affermato che ha tratto forza dalla sua natura polemica e dalla sua dualità di vittima e sopravvissuto, e quindi ha colpito molte più persone delle sue successive foto della signora Watson.

Dopo lo scioglimento della FSA, Parks rimase a Washington, DC come corrispondente dell’Office of War Information. Alla fine, disgustato dal pregiudizio che incontrava, tuttavia, si dimise nel 1944.

I premi vinti

Trasferitosi ad Harlem, Parks divenne un fotografo di moda freelance per Vogue . In seguito ha seguito Stryker allo Standard Oil Photography Project nel New Jersey, che ha incaricato i fotografi di scattare foto di piccole città e centri industriali. L’opera più sorprendente di Parks in quel periodo includeva Dinner Time at Mr. Hercules Brown’s Home , Somerville, Maine (1944); Operaio di impianti di ingrassaggio , Pittsburgh, Pennsylvania (1946); Automobile carica di mobili in autostrada (1945); e pendolari in traghetto, Staten Island, New York (1946).

Parks ha rinnovato la sua ricerca di lavori fotografici nel mondo della moda. Nonostante gli atteggiamenti razzisti del giorno, l’editore di Vogue, Alexander Liberman, lo assunse per fotografare una collezione di abiti da sera. Parks ha fotografato moda per Vogue negli anni successivi e ha sviluppato lo stile distintivo di fotografare i suoi modelli in movimento piuttosto che in bilico. Durante questo periodo pubblicò i suoi primi due libri, Flash Photography (1947) e Camera Portraits: Techniques and Principles of Documentary Portraiture (1948).

Un saggio fotografico del 1948 su un giovane capo di una banda di Harlem fece guadagnare a Parks un lavoro come fotografo e scrittore per la rivista Life. Per vent’anni, Parks ha prodotto fotografie su argomenti tra cui moda, sport, Broadway, povertà e segregazione razziale, oltre a ritratti di Malcolm X , Stokely Carmichael , Muhammad Ali e Barbra Streisand . Divenne “uno dei fotoreporter più provocatori e celebrati degli Stati Uniti”.

Parks è stato sposato e ha divorziato tre volte. Parks sposò Sally Alvis a Minneapolis nel 1933 e divorziarono nel 1961. Sposò Elizabeth Campbell nel 1962 e divorziarono nel 1973. Parks incontrò per la prima volta Genevieve Young nel 1962 quando iniziò a scrivere The Learning Tree. A quel tempo, il suo editore le assegnò il ruolo di editore. Sono stati coinvolti sentimentalmente in un momento in cui entrambi stavano divorziando dai precedenti compagni e si sono sposati nel 1973. Hanno divorziato nel 1979. Per molti anni, Parks è stato coinvolto sentimentalmente con Gloria Vanderbilt , l’ereditiera e designer della ferrovia. La loro relazione si è evoluta in una profonda amicizia che è durata per tutta la sua vita.

Parks ha avuto quattro figli: Gordon, Jr., David, Leslie e Toni (Parks-Parsons). Il suo figlio maggiore Gordon Parks, Jr., il cui talento somigliava a suo padre, fu ucciso in un incidente aereo nel 1979 in Kenya, dove era andato a dirigere un film. Parks ha cinque nipoti: Alain, Gordon III, Sarah, Campbell e Satchel. Malcolm X ha onorato Parks quando gli ha chiesto di essere il padrino di sua figlia,Qubilah Shabazz.

Gordon Parks ha ricevuto più di venti lauree honoris causa nella sua vita.

Morì di cancro all’età di 93 anni mentre viveva a Manhattan, ed è sepolto nella sua città natale di Fort Scott, Kansas.

Scopri alti grandi fotografi:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato per dare ai fotografi un'alternativa migliore, magari anche ad un prezzo conveniente! Iniziata come passione, Fotografia Moderna è diventata in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di lettori.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI