HomePost-ProduzionePhotoshopCome realizzare un mosaico di foto con Photoshop

Come realizzare un mosaico di foto con Photoshop

I mosaici fotografici sono opere d’arte in cui l’immagine sembra essere composta da immagini più piccole che ricordano un mosaico. 

Nonostante quello che sembra, la maggior parte dei mosaici fotografici non viene creata mettendo insieme piccole tessere di mosaico singolarmente. Potresti facilmente creare il tuo mosaico fotografico creativo senza alcuna competenza avanzata di Photoshop. Continua a leggere per scoprire come realizzare un mosaico fotografico utilizzando Photoshop.

Come creare un mosaico fotografico in Photoshop

Per prima cosa, prepareremo le nostre immagini a mosaico e le renderemo tutte della stessa dimensione. Quindi creeremo un foglio di lavoro di questi mosaici e definiremo quel foglio come motivo. Una volta ottenuto il motivo a mosaico, lo riempiremo con l’immagine grande. Infine, apporteremo alcune modifiche e, così semplice, avrai il tuo mosaico fotografico!

Preparare i mosaici

Il primo vero passo per creare un mosaico fotografico in Photoshop è preparare i tuoi mosaici. I mosaici sono ciascuno una singola foto. Puoi utilizzare tutte le foto che desideri, ma è meglio che il numero di foto sia un quadrato perfetto come 49 o 100. In questo modo puoi creare un provino a contatto quadrato.

Puoi anche usare foto duplicate. In effetti, è meglio utilizzare foto duplicate qua e là in modo che il motivo nel mosaico fotografico diventi meno evidente.

Il criterio finale è che i tuoi mosaici dovrebbero avere le stesse dimensioni. Ancora una volta, è meglio se i tuoi mosaici sono quadrati, proprio come lo sono i veri mosaici. Puoi ritagliare e ridimensionare le tue foto in Photoshop, ma poiché hai a che fare con molte foto, è più facile ridimensionare in batch le tue foto utilizzando strumenti online gratuiti.

Una volta che hai i tuoi mosaici pronti, mettili in una cartella e preparati a sporcarti le mani con Photoshop. Se desideri apportare modifiche alle foto prima di iniziare, ad esempio rimuovere la dominante di colore indesiderata da un soggetto, fallo.

Creare un Contact Sheet

Ora con i tuoi mosaici a portata di mano, è il momento di creare un provino a contatto. I provini a contatto sono stati originariamente utilizzati dai fotografi per visualizzare tutte le foto su un rullino come piccole miniature. In Photoshop, un provino a contatto adatta le tue immagini particolari su un’unica tela.

  1. Apri Photoshop.
  2. Vai al menu File .
  3. Fare clic su Automatizza e quindi selezionare Contact Sheet

Questo farà apparire la finestra, qui dovrai scegliere la cartella in cui si trovano i tuoi mosaici e specificare i dettagli del foglio di contatto.

  1. In Source Images fai clic su Choose e quindi seleziona la cartella in cui si trovano i tuoi mosaici.
  2. In Documento , inserisci le dimensioni della tela. La dimensione della tela dovrebbe essere proporzionale alla dimensione del mosaico. Quindi, se i tuoi mosaici sono quadrati, inserisci una dimensione quadrata e se sono rettangoli, inserisci una dimensione rettangolare.
  3. Deseleziona Appiattisci tutti i livelli . Deselezionando questa opzione, ogni mosaico nel provino a contatto sarà un livello separato in modo che tu possa ridimensionarli o spostarli prima della finalizzazione.
  4. In Miniature , inserisci le colonne e il conteggio delle righe in base al numero di immagini che hai. Questi due moltiplicati insieme dovrebbero essere uguali al numero totale di immagini del mosaico che hai nella cartella. Altrimenti, otterrai spazi vuoti nel tuo foglio di contatto. Se hai 100 mosaici, dovresti inserire 10 per entrambi.
  5. Deseleziona Usa spaziatura automatica e imposta entrambi i valori Verticale e Orizzontale su zero. Questo assicura che ci sia uno spazio minimo tra i mosaici.
  6. Fai clic su OK in alto a destra una volta che hai finito.

Disporre i mosaici manualmente

Dal momento che non hai appiattito gli strati nel passaggio precedente, i mosaici sono ora in uno strato separato ciascuno, quindi puoi disporre i tuoi mosaici a tuo piacimento. Se c’è una progressione di colori specifica che hai in mente, ora è il momento di giocarci.

D’altra parte, se hai foto duplicate l’una accanto all’altra nel provino a contatto, è meglio mettere un po’ di spazio tra di loro riposizionandole. I duplicati possono rendere meno distinto il modello generale, che è ciò che vogliamo, ma due duplicati uno accanto all’altro possono attirare l’attenzione e rompere il mosaico fotografico.

  1. Seleziona l’immagine che desideri riposizionare.
  2. Prendi il livello dell’immagine nella finestra Livelli e portalo in cima.
  3. Seleziona lo strumento Sposta dalla barra degli strumenti e riposizionalo. Puoi anche premere V sulla tastiera per selezionare lo strumento Sposta.

Se ci sono spazi bianchi intorno a un mosaico, puoi ridimensionare l’immagine in modo che riempia l’intero spazio intorno.

  1. Seleziona l’immagine che desideri ridimensionare.
  2. Scollegalo dalla maschera di livello facendo clic sull’icona della catena nella finestra Livelli .

Definisci un modello

Ora che i tuoi minuscoli mosaici sono pronti e sistemati, è il momento di definirli come un motivo. Useremo questo modello per riempire il quadro più ampio in seguito.

  1. Vai al menu Modifica.
  2. Selezionare Definisci motivo . Questo farà apparire un prompt in cui devi inserire il nome per il tuo pattern.
  3. Immettere un nome per il motivo.

Crea un livello di riempimento a motivo

Con il motivo a mosaico pronto, ora possiamo lavorare sul quadro più ampio. Creeremo un nuovo livello e lo riempiremo con il nuovo motivo a mosaico.

  1. Apri l’immagine principale in Photoshop.
  2. Vai al menu Livello .
  3. Fare clic su Riempi livello e quindi selezionare Motivo . Si aprirà un prompt.
  4. Immettere un nome per il livello.
  5. Cambia modalità da Normale a Sovrapponi 
  6. Fare clic su OK . Apparirà un altro prompt.
  7. Fare clic sulla freccia accanto alla miniatura del motivo e selezionare il motivo a mosaico appena creato.
  8. Regola la scala e l’ angolo a tuo piacimento. Idealmente, la scala non dovrebbe essere troppo grande in modo che l’attenzione rimanga sull’immagine più grande, e non troppo piccola in modo che i mosaici siano distinguibili.

Conclusione

I mosaici fotografici sono una meravigliosa variante dei collage fotografici in cui puoi mettere più foto l’una accanto all’altra per crearne apparentemente una più grande.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO