HomeFotografiJohn Vachon: Storico fotografo della Farm Security Administration

John Vachon: Storico fotografo della Farm Security Administration

John Vachon era un fotografo americano che girava il mondo. Vachon è ricordato soprattutto per le sue fotografie che lavoravano per la Farm Security Administration (FSA) come parte del New Deal e per i contributi alla rivista Look .

John Felix Vachon è nato il 19 maggio 1914 da una famiglia cattolica irlandese della classe media a Saint Paul, Minnesota. Era il figlio di Ann Marie (O’Hara) e Harry Parnell Vachon. I suoi genitori non stavano bene, suo padre si guadagnava da vivere come venditore ambulante di articoli di cancelleria. Aveva un fratello minore di nome Robert. Vachon ha avuto un’istruzione cattolica e si è diplomato al liceo cattolico militare locale della Cretin High School (ora Cretin-Derham Hall High School). Ha continuato la sua formazione presso l’Università di St. Thomas a Saint Paul e ha conseguito una laurea nel 1934. Vachon si è trasferito a Washington, DC dopo aver ricevuto una borsa di studio per frequentare la scuola di specializzazione presso la Catholic University of America per studiare letteratura inglese e diventare uno scrittore. Quando ha iniziato gli studi, pochi mesi dopo, è stato costretto a lasciare la scuola a causa del suo bere.Divisione storica della Farm Security Administration come uno dei fotografi assunti da Roy Stryker per documentare la difficile situazione dei migranti durante la Grande Depressione.

Intorno al 1938 Vachon sposò Millicent Leeper , conosciuta come Penny. Mentre Vachon era in viaggio a lavorare come fotografo per la FSA, scriveva lettere quotidiane a Penny, così come a sua madre. Li ha scritti per descrivere le sue esperienze, ambizioni, insicurezza, senso dell’umorismo, l’obbligo nei confronti dell’FSA, le persone che ha incontrato, le notizie di cui ha letto e i film che ha visto. Nelle lettere, Vachon descrive come ha fatto affidamento su Penny per sostenere lui e il suo lavoro. Hanno avuto tre figli. Penny si suicidò nel 1960. Vachon sposò Marie Francoise Fourestier nel 1961. Hanno avuto altri due figli. Vachon prestò servizio nell’esercito degli Stati Uniti nel 1945. La figlia di Vachon, Christine Vachon , divenne una produttrice cinematografica indipendente in età adulta, e il loro figlio Micheal divenne un montatore che lavorò con suo padre negli anni successivi.

La FSA era un’agenzia del New Deal creata nel 1937 per combattere la povertà rurale durante la Grande Depressione negli Stati Uniti. La FSA è famosa per il suo programma fotografico piccolo ma molto influente che si è svolto dal 1935 al 1944 e ha documentato le sfide della povertà rurale e della vita agricola. Il primo lavoro di John Vachon alla FSA portava il titolo di “assistente messaggero”.Aveva ventun anni ed era venuto a Washington DC dal nativo Minnesota per frequentare la Catholic University of America. Vachon non aveva intenzione di diventare un fotografo quando assunse l’incarico nel 1936, ma con l’aumentare delle sue responsabilità per il mantenimento dell’archivio fotografico della FSA, il suo interesse per la fotografia crebbe.

La FSA ha inviato sul campo più di quaranta fotografi e ha raccolto immagini della vita americana che si sarebbero tradotte in un archivio di 165.000 stampe FSA. Alcuni dipendenti della FSA hanno avuto carriere consolidate, mentre altri sono diventati famosi come fotografi grazie al loro lavoro, tra cui Esther Bubley , Marjory Collins , Marion Post Wolcott , Jack Delano , Arthur Rothstein, Walker Evans , Russell Lee , Gordon Parks , Charlotte Brooks , Carl Mydans , Dorothea Lange e Ben Shahn .

Nel 1937 Vachon iniziò a fotografare lui stesso e, con il consiglio di Ben Shahn, provò una fotocamera Leica a Washington e dintorni. Le sue fotografie del fine settimana di “tutto nella valle del fiume Potomac”erano chiaramente il lavoro di un principiante, ma Stryker gli prestò l’attrezzatura e lo incoraggiò a continuare. Arthur Rothstein, che lo portò con sé in un incarico fotografico sulle montagne della Virginia. Nell’ottobre e novembre 1938, Vachon si recò nel Nebraska per il suo primo lungo viaggio da solista. Ha fotografato programmi agricoli per conto dell’ufficio regionale della FSA e ha perseguito un incarico extra dal capo del progetto fotografico, Roy Stryker: la città di Omaha. Vachon ha lavorato a lungo negli stati del Midwest e delle Grandi Pianure.

Man mano che la Grande Depressione diminuiva e il coinvolgimento americano nella guerra in Europa aumentava, il governo trasferì il progetto fotografico dell’FSA all’Office of War Information e anche il lavoro di Vachon fu trasferito a quell’agenzia, dove lavorò dal 1942 al 1943. In seguito lavorò come fotografo dello staff della Standard Oil Company del New Jersey tra il 1943 e il 1944. Dopo aver prestato servizio nell’esercito nel 1944-45, nel 1947 Vachon si unì alla Photo League , dove scrisse recensioni di libri per Photo Notes e partecipò a numerose mostre.

Tra il 1945 e il 1947 fotografò il New Jersey e il Venezuela per la Standard e la Polonia per la United Nations Relief and Rehabilitation Administration.. Vachon divenne fotografo personale per la rivista Life , dove lavorò tra il 1947 e il 1949, e per oltre venticinque anni a partire dal 1947 per la rivista Look .

Nel 1953 Vachon scattò le prime foto di Marilyn Monroe e Joe DiMaggio quando Monroe curò una distorsione alla caviglia vicino a Banff, in Canada. Con Look chiuso, aveva continuato a lavorare tutte le volte che poteva. Ha fotografato due storie per Vermont Life , una rivista curata all’epoca da suo figlio Brian ed è diventato un fotografo freelance.

Nel 1973 ha vinto una Guggenheim Fellowship. Nel 1975 è stato visiting professor al Minneapolis Institute of Arts. Negli ultimi anni di Vachon, insegnava in un corso di fotografia dove teneva appunti sui punti principali della giornata. Per il 9 dicembre 1974 riflette su questo precedente incarico che aveva dato ai suoi studenti per emulare il lavoro dei fotografi FSA. Vachon ha continuato come libero professionista fino a quando il cancro non lo ha abbattuto. Vachon morì di cancro nel 1975 a New York all’età di 60 anni.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI