HomeLezioni di FotografiaCulturaQuando nasce la fotografia: La Storia

Quando nasce la fotografia: La Storia

La fotografia è stata inventata nel 1800 e la sua evoluzione è stata del tutto spettacolare. Ecco i fatti divertenti e più importanti che si sono verificati nella storia della fotografia.

La storia della fotografia è intricata, dettagliata e una meraviglia della tecnologia umana. Mentre potremmo riempire volumi con questa storia, una serie di eventi fondamentali ha plasmato la fotografia nella pratica accessibile, artistica e selvaggiamente popolare che è oggi. Ecco qualcosa in più su queste pietre miliari significative.

Le prime fotografie

La fotografia è stata inventata nel 1822 quando la prima fotografia è stata scattata da Joseph Nicéphore Niépce. Sfortunatamente, i primi esempi del lavoro di Niépce sono andati perduti nella storia, ma detiene ancora il titolo della più antica fotografia sopravvissuta, scattata nel 1826.

Per il processo di sviluppo ha utilizzato una camera oscura per acquisire immagini che sono state esposte su lastre di peltro rivestite di bitume. Le esposizioni spesso richiedevano ore a causa della limitata sensibilità alla luce dei materiali disponibili.

Nel 1829, un altro inventore e artista, Louis Daguerre , collaborò con Niépce per migliorare il processo fotografico. Dopo la morte di Niepce, Daguerre ha continuato il suo lavoro e il processo si è evoluto in quello che oggi è noto come il dagherrotipo, che è stato mostrato pubblicamente per la prima volta nel 1839.

Nello stesso anno, Robert Cornelius realizzò il primo autoritratto e gli studi di ritratti che utilizzavano i dagherrotipi divennero popolari subito dopo.

Il processo al collodio per lo sviluppo

Con l’avvento del processo al collodio nel 1851, la fotografia su lastre bagnate prese il sopravvento poiché i tempi di esposizione furono drasticamente ridotti e le camere oscure per lo sviluppo divennero relativamente portatili. Il processo a piastra bagnata potrebbe essere utilizzato su una varietà di superfici, principalmente vetro e sottili fogli di ferro.

Sfortunatamente, anche il processo al collodio era altamente volatile e sensibile al tempo. I fotografi avevano solo pochi minuti per rivestire una lastra con sostanze chimiche fotosensibili infiammabili, scattare la foto e svilupparla. La ricerca di una forma di fotografia più accessibile e conveniente sarebbe continuata per altri 20 anni, fino all’introduzione della fotografia su lastre a secco.

Fotografia a lastra asciutta

Nel 1871 Richard Maddox inventò una nuova tecnica che utilizzava lastre a secco. Le lastre asciutte hanno eliminato il processo schizzinoso e spesso pericoloso di rivestire le lastre fotografiche e hanno anche offerto ai fotografi molta più flessibilità. A differenza delle lastre umide, le lastre asciutte non esposte potevano essere conservate fino all’uso e le lastre asciutte esposte non dovevano essere affrettate per lo sviluppo. Questo processo è stato utilizzato e perfezionato per diversi anni fino all’invenzione della pellicola.

Fotografia a colori

Le prime fotografie a colori erano dagherrotipi e tintype a cui veniva aggiunto il colore a mano. Questa tecnica fu sostituita nel 1907 dal processo autocromo eseguito per la prima volta dai fratelli Auguste e Louis Lumière. Tuttavia, queste foto dovevano essere proiettate o visualizzate con una luce nera.

Nel 1935 la società Kodak introdusse Kodachrome e nacque la pellicola a colori. Con l’invenzione della pellicola a colori è arrivata la capacità di vedere il mondo come mai prima d’ora. Il fotografo Eliot Porter ha utilizzato la pellicola a colori per catturare immagini straordinarie di uccelli e nel 1943 le sue furono le prime fotografie a colori esposte al Museum of Modern Art di New York City.

Sia la pellicola che le fotocamere hanno continuato ad evolversi e migliorare fino all’invenzione della fotografia digitale, che ha spostato l’attenzione della tecnologia fotografica al suo centro.

L’invenzione della fotografia digitale

Steven Sasson è accreditato con l’invenzione della fotografia digitale e l’invenzione della fotocamera digitale. Ha iniziato a lavorare per l’azienda Kodak nel 1973; due anni dopo, all’età di 24 anni, inventò la fotocamera digitale.

Questa fotocamera è ora in mostra allo Smithsonian National Museum of American History e nel 2009 Steven Sasson ha ricevuto la National Medal of Technology and Innovation dal presidente Barack Obama. Nel corso dei successivi 30 anni, le fotocamere digitali sono diventate oggetti domestici comuni, ma alla fine sarebbero state detronizzate dal telefono con fotocamera.

Primo telefono con fotocamera

Il primo telefono con fotocamera è stato il J-SH04, rilasciato in Giappone e prodotto da Sharp nel 2000. A differenza del telefono con fotocamera Samsung rilasciato in quell’anno, il telefono Sharp consentiva a una persona di inviare foto elettronicamente.

Il telefono Samsung doveva essere collegato a un computer per recuperare le foto. Il J-SH04 aveva una risoluzione di 0,11 megapixel. Al contrario, l’iPhone 12 Pro Max ha una risoluzione di 12 megapixel e dispone di una fotocamera principale, un teleobiettivo, un obiettivo ultra grandangolare e uno scanner LiDAR per i ritratti notturni.

Ecco otto impressionanti fatti storici fotografici:

  1. La prima fotografa donna fu Anna Atkins , nata nel 1799 nel Kent, in Inghilterra. Ha creato il primo libro di fotografie e realizzato a mano più di 10.000 foto.
  2. La prima fotografia subacquea fu scattata nel 1856 da William Thompson nella baia di Weymouth. Ha usato una telecamera alloggiata in un contenitore di legno e ferro che è stato abbassato di 18 piedi nella baia. L’alloggio si è allagato, risultando in un’immagine debole.
  3. La prima fotografia aerea registrata fu scattata il 13 ottobre 1860 da JW Black. È stato preso da una mongolfiera da un’altezza di 2.000 piedi.
  4. La più antica foto sopravvissuta di un tornado è stata scattata da FN Robinson nel 1884 vicino a Howard, nel South Dakota.
  5. La prima foto della Terra vista dallo spazio è stata scattata dal White Sands Rocket il 24 ottobre 1946.
  6. La prima foto a colori della terra è stata scattata dall’astronauta William Ander. Ha fatto parte della missione Apollo 8 nel 1968 e ha utilizzato una pellicola a colori da 70 mm.
  7. La prima foto di un’eclissi solare è stata scattata utilizzando il processo dagherrotipico nel 1851. È stata scattata all’Osservatorio reale di Königsberg, in Prussia.
  8. La fotocamera più costosa venduta era anche la fotocamera più antica prodotta in commercio. Un dagherrotipo Susses Frères è stato venduto all’asta nel 2007 per $ 968.000.

Altri articoli storici:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO